Hellas di prepotenza con il Lecce, 1-1 Chievo al “Castellani”

L’Hellas si veste da rullo compressore e regola con tre gol il Lecce. Pari per il Chievo nell’anticipo, prosegue il momento «no» per la Virtus di Fresco.

Hellas Lecce Fotoexpress Francesco Grigolini da pagina Facebook Hellas Verona FC
Fotoexpress Francesco Grigolini da pagina Facebook Hellas Verona FC

Un Verona senza più aggettivi ieri ha asfaltato 3-0 il Lecce, agganciando quota ventinove punti in classifica (con una partita in meno da recuperare contro la Lazio). Ad aprire le danze è stato il colpo di testa di Dawidowicz, sempre con uno stacco aereo Pessina ha firmato il 2-0, con Pazzini a calare il tris su calcio di rigore: grazie a questo successo, la compagine gialloblù conserva la propria imbattibilità nel 2020, andando in gol per l’undicesima partita consecutiva, record nella massima serie per i gialloblù.

È finito 1-1 l’anticipo di Serie B tra Empoli e Chievo. Tutino ha firmato il vantaggio per i toscani, Meggiorini ha pareggiato i conti, anche se a pesare sull’economia dell’incontro sono stati i numerosi errori sotto porta che non hanno permesso ai ragazzi di Marcolini di portare a Verona punti. Chievo che, nonostante il pari, guadagna un punto sul Pordenone secondo, uscito sconfitto dalla sfida col Pescara.

Domenica nera per la Virtus di Gigi Fresco, incapace di invertire l’inerzia del momento stagionale. In casa contro la FeralpiSalò la squadra di Fresco ha perso per 2-1: decisive, ai fini del risultato finale, le reti di Guidetti e Scarsella, con la marcatura di Odogwu che aveva restituito al pubblico locale la vana illusione del pareggio.

In D un superlativo Caldiero schianta il Montebelluna, cinquina dell’Ambrosiana alla Luparense, debacle Villafranca a Mestre. Cade 3-1 in casa il Vigasio, mentre continua la marcia del Legnago, vittorioso nel derby con l’Este.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.