Hellas a Bergamo nell’anticipo, Chievo con la Cremonese per alzare la testa

L’Atalanta si staglia sul sentiero del Verona, prova di maturità per il Chievo di Marcolini. La Reggiana per testare i progressi della Virtus.

napoli verona milik san paolo
Foto dalla pagina Facebook "Hellas Verona FC"

Il Verona di mister Juric si prepara per una delle trasferte sulla carta più intricate della stagione. Veloso e compagni si confronteranno infatti domani a Bergamo con l’Atalanta di Gasperini, sedimentata certezza del campionato di Serie A, alla ricerca della seconda qualificazione Champions consecutiva. La «Dea» arriva all’appuntamento dopo il laconico 3-0 inferto al Brescia al «Rigamonti», un finale che evidenzia il buon momento di forma attraversato dai bergamaschi, a caccia, come detto, di una quarta piazza distante tre lunghezze. Il Verona è reduce dalla sconfitta interna per 3-1 contro la Roma, ma sta cavalcando un ottimo periodo e cercherà il colpaccio esterno per avvicinare ulteriormente l’obiettivo salvezza.

È un Chievo ferito e colmo di spirito di rivalsa quello che si prepara ad ospitare domani pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 18.00) la Cremonese. La sconfitta di Trapani ha infatti parzialmente spento l’entusiasmo che caratterizzava lo spogliatoio gialloblù dopo la convincente vittoria sull’Entella, un passo falso che deve necessariamente restare isolato se si aspira a coltivare il sogno promozione. Gli ospiti inseguono i padroni di casa a distanza di quattro punti e, reduci dal pareggio interno contro il Livorno, mettono nel mirino l’intera posta per scacciare la zona rovente del torneo.

La Virtus di Fresco dopo il punto conquistato nel derby con l’Arzignano lancia il guanto di sfida ad una Reggiana, quarta forza della manifestazione. Domenica al «Gavagnin» arriverà una delle formazioni più temibili della Lega: gli emiliani non perdono da sette giornate e sono alla ricerca di punti per continuare la rincorsa alla vetta del torneo. Gioca per la vittoria anche la compagine virtussina, chiamata ad una grande prestazione per avvicinare ulteriormente la meta stagionale.

Il big match in D si gioca al «Berti» di Caldiero: nella tana della matricola gialloverde arriva la capolista Campodarsego. Villafranca in casa col Belluno, l’Ambrosiana migra a Feltre per entrare nel gruppetto «play-off». Il Legnago al «Sandrini» si misura col Cartigliano, gara della vita a Tamai per il Vigasio che si gioca un’importante fetta di salvezza.