Happy Casa Brindisi ingaggia l’ala della Tezenis Ikangi

L'ala della Tezenis Iris Ikangi lascia dopo due anni e passa in serie A con la Happy Casa Brindisi. La nota di ieri dal sito ufficiale della società pugliese.

L’ala Iris Ikangi lascia la Tezenis Verona dopo due stagioni e passa all’Happy Casa Brinidisi in serie A. Lo ha comunicato ieri la società pugliese dal suo sito web.

«Iris è un ragazzo ancora nella giusta età per mettersi in gioco in questa importantissima sfida di giocare in Serie A. Atletico e duttile, ci auguriamo possa adattarsi in fretta al salto di categoria» ha commentato il ds Simone Giofré.

Classe 1994, italiano di genitori congolesi, Ikangi ha disputato l’ultima serie playoffs promozione (sconfitti al secondo turno per 2-3 da Treviglio) a 15 minuti di media a partita.

Ikangi vanta diverse convocazioni nelle Nazionali giovanili tra cui la partecipazione agli Europei Under 20 in Grecia nel 2014 con la selezione allenata da coach Pino Sacripanti.

Cresciuto nelle giovanili dell’Accademia Basket Pavia, ha iniziato la sua carriera professionistica a Cento nel biennio con la Tramec in Serie B. Trasferitosi nel 2015 a San Severo, si è messo in luce il primo anno ricevendo il premio di MVP dell’All Star Game e  il “Renzo Marmugi” per il miglior Under 21 della manifestazione.

Al secondo anno in Puglia ha realizzato 11.4 punti di media, tirando col 46% da due e il 35% da tre, aggiungendo oltre 5 rimbalzi a partita.

«Sono molto contento dell’opportunità che mi è stata concessa dalla società – afferma Iris Ikangi – una grande occasione per la mia carriera professionistica. Sono onorato di far parte di una squadra di tale livello e di confrontarmi con giocatori di Serie A. Non vedo l’ora di iniziare e di mettermi a disposizione di un coach esperto come Frank Vitucci».