Coppa Italia, domani Virtus-Arzignano Valchiampo

Domani la sfida di Coppa Italia con l'Arzignano Valchiampo, ma la testa dell'allenatore della Virtus Verona Luigi Fresco è già all'inizio del campionato.

Virtus Verona Luigi Fresco

Vigilia di Coppa Italia per la Virtus Verona che domani pomeriggio (fischio d’inizio ore 17.30) ospiterà l’Arzignano Valchiampo. Una partita che metterà in palio l’accesso al turno successivo ma, soprattutto, rappresenterà per entrambe il test-match in vista dell’esordio in campionato previsto domenica prossima 25 agosto. Poche ore fa l’ufficialità dell’arrivo di un pezzo pregiato come Fabiano Santacroce.

Queste le parole del presidente-allenatore virtussino Luigi Fresco al termine dell’allenamento di rifinitura sostenuto questa mattina: «Inevitabilmente la mente corre al campionato. La partita di domani sarà un ottimo test in vista dell’esordio in campionato che per noi rappresenterà un duro banco di prova dovendo ospitare al Gavagnin-Nocini
il Padova. Per questo motivo sfrutteremo l’occasione per curare alcuni dettagli su cui abbiamo lavorato molto in quest’ultimo periodo ed al tempo stesso migliorare il minutaggio di alcuni elementi».

La parola d’ordine in casa Virtus sembra essere “cautela”, a inizio stagione. «Qualcuno riposerà, qualcun altro resterà fuori precauzionalmente. A fine preparazione gli acciacchi di natura fisica possono starci, noi abbiamo qualcuno in non perfette condizioni. Non vogliamo correre inutili rischi».

A proposito della formazione che scenderà in campo contro l’Arzignano, Fresco rivela: «Nessuna sperimentazione, proseguiremo sulla strada intrapresa il 12 luglio quando abbiamo iniziato gli allenamenti. Le valutazioni a proposito dell’undici titolare sono principalmente di natura fisica. Santacroce è dei nostri, domani verrà in panchina. Si tratta di un elemento di grande esperienza che ci darà una grossa mano. Mercato? Restiamo alla finestra».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.