BluVolley, è vittoria contro il Piacenza

Ottima prova per i gialloblù, che riescono così a portare a casa due punti importanti.

bluvolley

Una vittoria sudata, meritata, cercata e trovata dal gruppo. La Calzedonia Verona batte al tie-break la Gas Sales Piacenza, portando a casa due punti importanti, dopo una partita combattutissima.

Verona in campo con Spirito-Boyer, Solè, Birarelli e Asparuhov-Muagututia. Si comincia bene, con un break di tre punti firmato Calzedonia. Gran mani-out di Asparuhov, che si prende il servizio, e continua la striscia positiva. Il muro piacentino, però, è temibile, gli ospiti si fanno sotto sull’8-8, Calzedonia si trova ad inseguire e dopo uno scambio mozzafiato Asparuhov mette la schiacciata decisiva. Si va avanti colpo su colpo, Solé sale in cattedra ma Piacenza trova un mini-break con Stankovic in battuta. Sul finale del set i colpi di Boyer e di Asparuhov sono decisivi per la vittoria, che arriva con la validazione al video-check di un mani-out.

Nel secondo set la battaglia continua punto su punto, fino all’ace di Asparuhov che porta avanti Verona, e poi capitan Birarelli a schiacciare il 10-8. Solé si fa largo fra le maglie del muro avversario, Piacenza però è sempre lì, con l’ace di Berger la sfida rimane aperta. Poderoso mani-out di Boyer, che poi si prende anche l’ace del 17-13. Gli ultimi punti passano dalla diagonale di Asparuhov e poi dall’ace di Kooy che porta sul 24-24. Passa avanti Piacenza con Krsmanovic, Stankovic schiaccia il punto vincente.

I gialloblù devono sudare ogni punto nel terzo set. Capitan Birarelli in battuta dà il via a una striscia positiva, prima col diagonale di Boyer, poi col gran muro di Solè, per il 12-10. Muagututia trova una schiacciata fondamentale sul 20-18, la Calzedonia mantiene il sangue freddo negli ultimi scambi, Piacenza è sempre lì a mordere le caviglie ma Birarelli assesta un attacco poderoso, e poi pipe di Boyer, proprio il martello francese chiude il set e riporta avanti i gialloblù.

Piacenza non vuole arrendersi, comincia forte il quarto set, con Nelli e Kooy a cui rispondono dall’altra parte i centrali gialloblù. Piacenza trova uno strappo importante a metà set, mettendo in difficoltà la ricezione gialloblù. Due muri consecutivi, però, riscuotono l’Agsm Forum. La Calzedonia non vuole mollare. Nelli mette un gran mani-out, si va verso le battute finali. Entra Cester per Birarelli, sul 17-23 Kooy trova l’ace che apre al set point, messo a segno da Berger.

Nel quinto set si arriva al tie-break, dunque. E la Calzedonia si porta avanti, Asparuhov martella, capitan Birarelli alza un muro invalicabile che esalta il gruppo sul 9-7. Il confronto è serratissimo, la schiacciata del 12-12 è di Muagututia, poi avanti con una martellata di Boyer. Il match ball si decide al videocheck, la schiacciata piacentina è fuori.

«Vincere è sempre importante, anche se speravo di chiuderla prima. – commenta il coach Stoytchev – abbiamo avuto la nostra possibilità nel secondo set, ma tanti meriti vanno a Piacenza, che ha battuto forte e ha difeso bene. Da lì la partita si è complicata, nel quarto set hanno iniziato bene in battuta e noi, per il nervosismo, abbiamo sbagliato qualcosa di troppo. Il quinto set è sempre questione di testa, concentrazione e sacrificio, sono soddisfatto della vittoria».