Al 47° Rally San Marino Luca Hoelbling sfida il Campionato Italiano Rally Terra 2019

Luca Hoebling torna sulla Hyundai i20 R5 New Generation il prossimo weekend per il 47° Rally San Marino.

Ad un mese esatto dall’impegno mondiale sugli sterrati del Rally Italia Sardegna, Luca Hoebling torna sulla Hyundai i20 R5 New Generation il prossimo weekend per il 47° Rally San Marino.

Alla sua quinta volta su questo circuito, il pilota veronese per la prima volta sarà affiancato alle note da Federico Fiorini al posto di Mauro Grassi ancora convalescente dopo l’infortunio della Sardegna.

Il portacolori della Scuderia Movisport non avrà occasione di svolgere test pre gara, e ritroverà quindi la R5 di Alzenau nel corso dello shakedown, in programma a Piandavello dalle 14:00 alle 17:00 di venerdì 12 luglio.

Molte le novità del percorso, con tratti che il pilota veronese affronterà per la prima volta. Nuova sarà la speciale di apertura, “Macerata Feltria” di 8.35 chilometri che si ripeterà per tre passaggi così come le classiche “Sestino”, di quasi 15 chilometri, e “Lunano-Pian di Meleto” poco oltre i 5 chilometri. Chiuderà la sfida agonistica la “San Marino”, unico tratto su asfalto, rivisitato rispetto alle edizioni passate.

Venerdì sera gli eventi mondani, con la passerella iniziale nel centro di Riccione a partire dalle 20:30 seguita alle 21:30 dalla cerimonia di presentazione degli equipaggi in Viale Ceccarini in una delle location più suggestive del campionato.

Il rally vero e proprio prenderà il via dal parco assistenza allestito al Multieventi di San Marino alle 7:30 di sabato 13 luglio, e si svilupperà su un totale cronometrato di oltre 90 chilometri prima di fare ritorno a San Marino per l’arrivo classico di Borgo Maggiore in programma alle 20:30.

Il sito web del campionato, www.acisport.it/CIRT pubblicherà nei prossimi giorni la programmazione media dettagliata che comprenderà l’impegno televisivo di RAI Sport (CH 57 DTT) e AutomotoTV (CH 228 SKY), la copertura di Autosprint, TuttoRally+ e Rally&Slalom oltre a numerose emittenti e testate locali.

«Il Rally San Marino non è mai una gara da sottovalutare, con prove speciali particolarmente sassose dove occorre velocità, ritmo, ma anche attenzione per evitare di incorrere in facili forature – ha detto Hoelbling – Sicuramente è un terreno meno rotto rispetto a quello che abbiamo affrontato in Sardegna, dove partivamo anche alle spalle del Campionato del Mondo WRC, ma nel calendario del campionato è probabilmente il più tecnico. Conosco abbastanza bene il percorso, anche se lo scorso anno non ho partecipato e sono state aggiunte parti nuove rispetto al 2017, anche se questo non sarà un vero vantaggio dato che come sempre sarà tutto nuovo al volante della Hyundai i20 R5 New Generation, al debutto su queste prove speciali».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.