Pellegrini, il “day after” e i complimenti di Phelps

Dopo la vittoria nei 200 stile libero ieri ai mondiali di nuoto di Gwangju, Federica Pellegrini si è detta soddisfatta della prestazione, dicendo di essere "distrutta" ma felice.

pellegrini

«Non ho mai avuto tanti dolori in vita mia. È come se avessi fatto un after fino a stamattina». È stata una notte lunga quella di Federica Pellegrini che ha lasciato la piscina del trionfo dopo incombenze protocollari, interviste e antidoping, ha mangiato «una cosa al volo» e si è «buttata sul letto» senza riuscire ad addormentarsi subito.

L’ultima volta che ha visto la sveglia «erano le 3:30» e dopo quattro ore è cominciata un’altra giornata che subito l’ha riportata sul blocco per le batterie dei 100 stile libero chiuse al 22esimo posto in 54″68. «Le motivazioni per restare sempre in alto le trovi dentro di te ponendoti degli obiettivi che sicuramente cambiano nel corso degli anni. Stanotte avrò rivisto la mia gara 40 volte. Non mi era mai successo, ma mi sono proprio piaciuta e sono strafelice che tra i commenti ricevuti sui social ci sia anche quello di Michael Phelps».

Ma non solo Michael Phelps, sono tantissimi i big dello sport che si sono congratulati con la nuotatrice veneziana: da Christian Vieri a Flavia Pennetta. Ieri sera, inoltre, sono arrivati i complimenti anche dal governatore del Veneto, Luca Zaia: «Ogni sportivo, di ogni angolo del mondo, a cominciare da me, oggi si inchina alla straordinaria impresa di una ragazza fenomenale che, partita da Spinea, nel nostro Veneto, ha raggiunto Marte. – ha scritto in una nota Zaia – Nemmeno madre natura ha ancora capito quale possa essere il limite psicofisico di questa incredibile atleta, perché ogni volta che il limite sembra raggiunto lei riesce a superarlo, con la forza dei grandissimi, con il coraggio di una donna vera, con la preparazione di un’atleta che sta riscrivendo la storia dello sport. Grazie Federica, per continuare a darci emozioni che nessuno sportivo potrà mai dimenticare».