Pellegrini alla semifinale dei 200 stile libero

La nuotatrice è arrivata alla semifinale dei 200 stile libero: «Da due anni non disputavo una gara di questo livello. Adesso si va in semifinale».

pellegrini semifinali

Federica Pellegrini esordisce bene nei suoi 200 stile libero ai Mondiali 2019 di nuoto a Gwangju (Corea del Sud). L’olimpionica azzurra si prende le semifinali col quinto tempo dei 200 in 1’56″81 arrivando seconda nella settima batteria vinta da Titmus (1’56″34, terzo tempo generale; detentrice del primato stagionale in 1’54″30).

Spicca la vice campionessa olimpica Sjoestroem, unica sotto l’1’56 in 1’55″14 che precede Siobhan Haughey di Hong Kong che tocca in 1’56″02. Avanti all’azzurra anche la 17enne cinese Junxuan Yang in 1’56″43; alle sua spalle la campionessa olimpica dei 100, la canadese Penelope “Penny” Oleksiak in 1’57″25.

Dentro anche la campionessa olimpica del 2012, la statunitense Allison Schmitt col 14esimo tempo in 1’58″37 e la campionessa d’Europa, la francese Charlotte Bonnet, una posizione avanti in 1’58″21.

«Sono contenta della prestazione. Ho nuotato abbastanza bene. Proseguo step by step. Sono sorpresa dalle rinunce di molte perché sulla carta immaginavo una delle finali più veloci di sempre. Invece alcune non stavano così bene come pensavo, non se la sono sentita» commenta Federica Pellegrini.

«Il ritiro di Ledecky non mi ha stupito perché nei 400 si è visto che non stava benissimo. – continua la Pellegrini – Mi ha sbalordito Sjoestrom che ha già tirato per dare un segnale forte e mi aspettavo di più da Titmus. Prima della gara ero nervosa. L’ho detto anche a Fabio (Scozzoli, ndr). Rompere la tensione è sempre dura. Da due anni non disputavo una gara di questo livello. Adesso si va in semifinale e poi ne riparliamo». (Ansa)