Olimpiadi a Milano-Cortina, i commenti a caldo

I commenti a caldo sulla vittoria della candidatura italiana per le Olimpiadi invernali 2026.

olimpiadi

L’Italia sarà la sede delle Olimpiadi invernali 2026. Vincono Milano e Cortina, sogno olimpico per Lombardia, Veneto e Italia.

Un lungo applauso, a cui si è unito il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è scoppiato al Piccolo teatro Paolo Grassi alla notizia che il Cio ha assegnato a Mlano e Cortina i Giochi invernali 2026.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha appreso della vittoria italiana con l’assegnazione dei Giochi invernali 2026 a Milano-Cortina appena arrivato all’aeroporto di Ginevra, prima di decollare dalla Svizzera verso Roma. Subito sono scattati abbracci con la sua delegazione, come fa sapere il suo staff.

«Vincono l’Italia, il futuro e lo sport: grazie a chi ci ha creduto fin da subito, soprattutto nei Comuni e nelle Regioni, e peccato per chi ha rinunciato. Ci saranno almeno cinque miliardi di valore aggiunto, 20mila posti di lavoro, oltre a tante strade ed impianti sportivi nuovi: con le Olimpiadi invernali confermeremo al mondo le nostre eccellenze e le nostre capacità». Lo dice Matteo Salvini.

«Potremo vedere da vicino i nostri campioni, ammirare la fiaccola accesa. Lo sport è una cosa straordinaria. Ed oggi è una giornata importante, proprio perché ha vinto lo sport, la sua purezza e l’entusiasmo di un intero Paese, lontano da ogni logica di potere, lontano da ogni interesse. L’Italia saprà dare il meglio di sé e saprà vincere come fa ogni volta che gioca da squadra». Lo dichiara in una nota Luigi Di Maio.

«Ci sono stati anche momenti nei quali sembrava che saltasse tutto, però il risultato è arrivato. Noi siamo già partiti per i Giochi, non si arriva con un dossier così se non si è già partiti». Così il presidente del Veneto, Luca Zaia, commenta l’assegnazione al tandem Milano-Cortina delle Olimpiadi Invernali 2026. «Con Conte – aggiunge – abbiamo parlato tante volte insieme, ci siamo incontrati, anche nei momenti difficili, perchè questa candidatura ha avuto anche momenti complicati, ma noi abbiamo tenuto il punto e il risultato è arrivato».

«Bisogna fare le cose per bene subito. Non sta a me trovare soluzioni ma non bisogna buttare via tempo, perché altrimenti bisogna ricorrere a procedura di urgenza e ad altre cose che creano problemi, anche a chi li gestisce». Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, sulla governance per gestire le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026. «È stato determinante che il governo dopo un iniziale tentennamento sia entrato con decisione, stiamo parlando di un territorio omogeneo, è facile convincere la gente», ha aggiunto.

«L’assegnazione delle Olimpiadi invernali a Milano e Cortina è una bellissima notizia per lo sport italiano e per il nostro Paese: è il risultato di un grande gioco di squadra». Lo ha detto il vicepresidente dell’Uefa Michele Uva oggi a Firenze per assistere alla finale del calcio storico tra i Tossi di Santa Maria Novella e i Bianchi di Santo Spirito.

«Assegnata all’Italia l’edizione 2026 delle Olimpiadi invernali. Congratulazioni a tutte le persone coinvolte e, in particolare, ai colleghi sindaci Sala e Ghedina». Così, su Twitter, la sindaca di Torino Chiara Appendino commenta la vittoria della candidatura di Milano-Cortina ai Giochi Invernali del 2026. Nessun accenno, da parte della Appendino, alle polemiche della scorsa estate che portarono Torino a restare fuori dalla candidatura olimpica.

«Grande notizia le #Olimpiadi2026 a #MilanoCortina. Tutto il sostegno possibile a questa importante sfida che sarà anche un’opportunità di sviluppo e di crescita. Complimenti all’Italia». Così su Twitter il segretario del Pd Nicola Zingaretti. (Ansa)

Qui i commenti dei politici veronesi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.