Mondiali di nuoto: azzurri ko nella 10 km, ma pass per Tokyo

Paltrinieri sesto e Sanzullo nono, qualificati per le Olimpiadi.

Mondiali di nuoto

Niente da fare per i due azzurri impegnati nella 10 chilometri in acque libere ai Mondiali di nuoto di Gwangju, in Corea del Sud.

Gregorio Paltrinieri ha chiuso al sesto posto, mentre Mario Sanzullo solo nono. Piazzamenti che consentono comunque ai due italiani di qualificarsi per le Olimpiadi di Tokyo 2020. L’oro è andato al tedesco Florian Wellbrock, davanti al francese Marc-Antoine Olivier, argento, e al connazionale Rob Muffels, bronzo.

Ieri il nuoto sincronizzato aveva portato in dote due medaglie d’argento all’Italia. Vale quasi un oro, ma la rabbia della coppia azzurra è tanta, quello di Manila Flamini e Giorgio Minisini nel duo misto tecnico.

Festeggia la squadra delle sincronette (Callegari, Cerruti, Di Camillo, Galli, Pezone, Sala, Cavanna, Deidda e Ferro) il secondo posto nella specialità “highlight routine”, alle spalle dell’Ucraina e davanti alla Spagna.

Flamini e Minisini, vittoriosi a Budapest 2017, hanno dovuto inchinarsi ai russi Gurbanberdieva-Maltsev. Il bronzo è andato ai giapponesi Abe-Adachi. «Sapevamo che sarebbe stato difficile vincere – racconta Minisini -. Però, sentito il loro punteggio, abbiamo capito che la giuria aveva messo troppo distacco per riuscirci. A noi serviva solo una possibilità, che ci hanno negato in partenza. Fa male essere consapevoli che andare oltre le possibilità non basta e non basterà, finché la giuria non cambierà modo di votare per cambiare la classifica». (Ansa)