La Ferrari verso il Gp di Austria, Vettel: «Vorrei vincere»

Vettel, Leclerc e Binotto parlano del Gp di Austria del prossimo weekend.

ferrari gp di austria

Al gran premio d’Austria per vincere. Nella sua stagione forse più difficile in carriera, Sebastian Vettel ricorda che non è mai salito sul gradino più alto del podio allo Spielberg, il circuito dove domenica si correrà il gran premio d’Austria di F1, nona prova del mondiale.

Il pilota della Ferrari è fiducioso e non nasconde il suo obbiettivo: «senza dubbio è una pista sulla quale mi piacerebbe vincere, sono già salito sul podio, ma la vittoria ancora no. Vorrei provarci». E così rimettere in carreggiata una stagione piuttosto compromessa: «Su questa pista – dice il tedesco della rossa – bisogna fare tutto alla perfezione anche se è molto corta e si gira in poco più di un minuto. Anche qui è importante garantirsi una buona posizione di partenza per poter avere una gara positiva la domenica».

L’obiettivo è «ripartire da quanto di buono fatto a Le Castellet per continuare a migliorare»: così il ferrarista Charles Leclerc si presenta alla vigilia del gran premio d’Austria in programma sul circuito dello Spielberg domenica prossima. Dopo il terzo posto nel gran premio di Francia, Leclerc manifesta fiducia e grinta in vista del nono appuntamento del Mondiale: «Il tracciato dello Spielberg è piuttosto interessante», dice il giovane monegasco, «si tratta di un giro molto breve nel quale è fondamentale non commettere errori soprattutto in qualifica così da potersi guadagnare una bella posizione sulla griglia di partenza. Nella capacità di adattare me stesso e la macchina dal Q1 al Q3 credo di aver fatto parecchi progressi in Francia».

«Siamo contenti di tornare subito in pista perché è il modo migliore per avere un nuovo confronto e cercare di capire cosa non è andato secondo i piani in Francia». Così Mattia Binotto, team principal della Ferrari.

«Avremo vari test items – ha aggiunto Binotto – e faremo delle prove, soprattutto per avere un quadro più preciso del perché alcuni nuovi elementi portati a Le Castellet non si siano rivelati validi. Quella dell’Austria è una pista con caratteristiche diverse dal Paul Ricard: la prima parte presenta rettilinei lunghi e frenate sul dritto mentre la seconda è più guidata, con un misto di curve a velocità bassa e medio-alta. Sono previste temperature molto elevate quindi sarà un weekend impegnativo dal punto di vista del raffreddamento sia della parte motore che dei freni e di conseguenza anche molto difficile per quel che sarà la gestione delle gomme».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.