F1, Vettel e Leclerc verso il Gp di Singapore

Sulla gara di F1 a Singapore, il ferrarista Vettel dice: «È un circuito che non concede margini di errore». Leclerc: «La gara più difficile in assoluto per i piloti».

sebastian vettel - gp di singapore

Il Mondiale di F1 lascia l’Europa e fa rotta verso Singapore dove domenica è in programma il dodicesimo Gp stagionale.

«Amo molto il circuito di Singapore» Così il pilota della Ferrari Sebastian Vettel in vista del gran premio che si correrà sull’isola stato domenica prossima.

«Si tratta di un circuito cittadino con asfalto sconnesso che non concede margine di errore», sottolinea il tedesco della rossa.

Secondo Vettel «fare un pronostico per questa gara è praticamente impossibile a causa delle tante variabili. È un weekend un po’ particolare, perché di solito noi piloti, come peraltro la maggior parte della squadra, continuiamo a vivere con il fuso orario europeo, quindi con sei ore di differenza, per cui può capitare di lasciare il circuito a notte fonda, quando per i locali è quasi l’ora di risvegliarsi. Il layout della pista richiede il massimo carico aerodinamico e a disposizione avremo le tre mescole di gomma più morbide».

«Quella di Singapore – ha detto il pilota della Ferrari Charles Leclerc – è probabilmente la gara più difficile in assoluto per i piloti, se non altro per il caldo e il livello di umidità. Dal mio punto di vista è sempre un bel luogo nel quale andare a gareggiare, inoltre mi piace che la corsa si disputi in notturna, quando, tra l’altro, si ha l’impressione di andare più veloci che di giorno. A suo modo è un fine settimana unico e non vedo l’ora di trovarmi lì».

Quanto alla gara, e al felice momento della Ferrari, Leclerc mette le mani avanti. «Il circuito di Singapore – dice – non sembra essere il più adatto alle caratteristiche della nostra vettura, perché il tracciato è piuttosto diverso da quelli sui quali abbiamo recentemente vinto, ci sono meno rettilinei e più curve lente; questo potrebbe complicarci la vita. Ma noi siamo più motivati che mai a ottenere il miglior risultato possibile». (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.