Europa League: Roma su, Lazio giù

Le due romane di Serie A erano impegnate ieri sera in Europa League. Cluj-Lazio è finita 2-1, mentre Roma-Basaksehir 4-0.

Europa League Cluj-Lazio

Le due romane di Serie A erano impegnate ieri sera in Europa League. La Lazio in trasferta è stata sconfitta 2-1 dai romeni del Cluj, mentre la Roma fra le mura amiche ha calato il poker sul Basaksehir. 4-0 secco rifilato ai turchi.

Cluj-Lazio 2-1

In Romania il Cluj ha battuto la Lazio 2-1 nel primo turno di Europa League. Nell’altro incontro del gruppo E Rennes e Celtic hanno pareggiato 1-1 e così la formazione di Simone Inzaghi si ritrova ultima.

I biancocelesti, come già in casa della Spal in campionato, sono passati per primi in vantaggio, ma poi non hanno saputo difenderlo, fino a farsi rimontare dagli avversari.

Al 25′ del primo tempo è stato Bastos a spezzare l’equilibrio, intervenendo di ginocchio su un cross dell’esordiente Jony. Dopo diverse occasioni sprecate dalla Lazio, un rigore trasformato da Daec ha riportato a galla il Cluj, formazione tecnicamente modesta ma battagliera. Il gol vittoria dei rumeni è arrivato al 30′ della ripresa, con il francese Omrani, entrato dopo l’intervallo.

«Avremmo meritato qualcosa in più. Dispiace, soprattutto per il primo tempo fatto. Per fortuna nell’altra partita del girone hanno pareggiato, sono convinto che passeremo. Ma dobbiamo credere in quel che facciamo, avremmo dovuto chiudere sul 2-0 il primo tempo». Simone Inzaghi così ha commentato il ko subito in casa del Cluj.

«Il primo tempo lo abbiamo giocato benissimo, dovevamo essere più bravi nella finalizzazione – ha aggiunto Inzaghi – Sono deluso per queste due sconfitte, ma non sono meritate. Dobbiamo essere più concreti nel portare a casa la vittoria, contro il Cluj così come contro la Spal. Bisogna analizzare i secondi tempi, sia a Ferrara che in Romania siamo calati. Ora testa al Parma: non sarà una partita facile ma faremo una grande gara».

Roma-Basaksehir 4-0

Una Roma non bella (per ammissione del suo stesso allenatore Paulo Fonseca) aveva chiuso il primo tempo contro i turchi del Basaksehir avanti di una sola rete, oltretutto frutto di un autogol, nell’esordio in Europa League. Ma la squadra ha ingranato tutt’altra marcia nella ripresa (anche grazie all’inserimento di Lorenzo Pellegrini) finendo per vincere 4-0 con le reti di Dzeko, Zaniolo e Kluivert.

Nel finale c’è stato spazio anche per Kalinic, che ha avuto l’occasione di realizzare il 5-0, ma si è visto respingere i propri tiri dal portiere avversario per due volte nel corso della stessa azione.

Nell’altro incontro del gruppo J vittoria a sorpresa, sempre per 4-0, del Wolfsberger in casa del Borussia Moenchengladbach. Proprio gli austriaci saranno i prossimi avversari della Roma.

«È vero, il primo tempo non mi è piaciuto, non abbiamo fatto bene la fase offensiva. Ma nella ripresa abbiamo fatto una buona partita, con tante occasioni da gol». Paulo Fonseca legge così il successo per 4-0 sul Basaksehir all’esordio in Europa League.

Dal sofferto derby con la Lazio molto è cambiato nell’atteggiamento della Roma. «Quella partita è stata importante – ha spiegato il tecnico giallorosso -, quel giorno molte cose non hanno funzionato. Dopo quel match abbiamo parlato con i giocatori e capito che dobbiamo essere più aggressivi. Sono molto fiducioso perché tutti i giocatori hanno capito cosa voglio, sono aperti alle mie idee. È importante non prendere gol e nella fase offensiva la squadra attraversa un buon momento». (Ansa)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.