Ciclismo: è morto Felice Gimondi

Un malore lo ha stroncato nelle acque di Giardini Naxos.

Felice Gimondi

L’ex campione italiano di ciclismo Felice Gimondi è morto per un malore mentre faceva il bagno nelle acque di Giardini Naxos (Messina).

Gimondi, che avrebbe compiuto 77 anni il prossimo 26 settembre, si trovava nella zona di Recanati quando si è sentito male. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte di alcuni bagnanti e dei medici del 118.

Gimondi, in vacanza insieme alla famiglia, era ospite di una struttura alberghiera della località turistica del messinese, nei pressi di Taormina. L’ex campione italiano di ciclismo, che era sofferente di cuore, secondo i soccorritori sarebbe morto per un infarto.

«Stavolta perdo io». Eddy Merckx ricorda il rivale-amico Felice Gimondi con parole di omaggio poetiche e allo stesso tempo di valutazione tecnica del campione che è stato.

«Perdo prima di tutto un amico e poi l’avversario di una vita» spiega. «Abbiamo gareggiato per anni sulle strade l’un contro l’altro – ricorda ancora il fuoriclasse belga – ma siamo diventati amici a fine carriera. L’avevo sentito due settimane fa così come capitava ogni tanto. Che dire, sono distrutto».

«Felice è stato prima di tutto un grande uomo, un grande campione, purtroppo ce lo hanno portato via – prosegue Merckx – È una grande perdita per il ciclismo. Mi vengono in mente tutte le lotte che abbiamo fatto insieme… Un uomo come Gimondi non nasce tutti i giorni, con lui se ne va una fetta della mia vita. È stato tra i più grandi di sempre».

«Ho avuto un solo idolo nella mia vita: Felice Gimondi. Ogni volta che lo vedevo era un’emozione perché quando ti innamori di un campione è per tutta la vita. Sei stato un grande Felice». Così il ct della Nazionale di ciclismo, Davide Cassani, ricorda su Twitter il campione scomparso. (Ansa)

«Sono triste per la scomparsa di Felice Gimondi» ha scritto sui social il campione veronese Elia Viviani. «È stato una grande fonte di ispirazione per tutti noi. Riposa in pace. Leggenda».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.