Arriva la prima cattedra italiana di Storia del calcio

È dedicata alla Storia del calcio la prima e unica cattedra italiana istituita presso l'Università telematica San Raffaele

È dedicata alla Storia del calcio la prima e unica cattedra italiana istituita presso l’Università telematica San Raffaele affidata al giornalista Alessandro Alciato, inviato di Sky Sport e autore di numerosi libri sul calcio e sui suoi protagonisti.

Il corso di laurea triennale in “Scienze Motorie Curriculum Calcio” dell’ateneo San Raffaele con sede principale a Roma, nato nel 2016 in collaborazione con l’Aic guidata da Damiano Tommasi, è ormai identificato come “Università del Calcio” e sta implementando l’offerta formativa puntando ancora su qualità e professionalità.

Le esperienze di tanti grandi campioni del passato diventano oggi materia di studio. Nel percorso didattico, verranno infatti approfondite le esperienze di alcuni ex-calciatori, in particolare, Carlo Ancelotti, Paolo Maldini e Sinisa Mihajlovic, che daranno un loro contributo didattico al corso mettendo a disposizione degli studenti il loro percorso personale.

Insieme a loro l’esperienza di Marco Nosotti, altra firma storica del giornalismo sportivo, uno dei primi “bordocampisti” ed ex-calciatore.

Il Corso di storia del Calcio è finalizzato a un esame elettivo del terzo anno accademico del corso di studi che consente a tutti gli studenti di coniugare la passione per lo sport più seguito al mondo con un concreto percorso accademico e professionalizzante.

«Rappresenta perfettamente lo spirito di questo iter universitario – sostiene il presidente del corso, il professor Fabio Poli – la sintesi tra la parte accademica, per un percorso di laurea triennale altamente qualificato, la presenza di un docente che viene dal mondo del lavoro nel calcio e, non da ultimo, il concetto formativo rivoluzionario di poter usufruire di contributi didattici di professionisti del calcio giocato che hanno scelto di portare la loro testimonianza attiva».