Serie D: la Folgore Caratese domani a casa della Clivense

Nuova partita per la Clivense che, domani, affronterà in casa la Folgore Caratese per la 30^ Giornata del girone B di Serie D. Allegretti: «È tra le più forti del campionato. La testa è la componente più importante».

Mister Allegretti

Trentesimo turno di campionato di Serie D, con la Clivense che domenica 10 marzo ospita tra le mura amiche la Folgore Caratese. Di seguito le dichiarazioni di mister Allegretti in conferenza stampa.

Domani sfida contro la Folgore Caratese.

Una squadra forte, che nell’ultimo periodo sta facendo benissimo, portando a casa quasi sempre delle vittorie o comunque dei risultati positivi. Nella classifica delle ultime gare è prima insieme alla Varesina, noi siamo appena sotto. Questo la dice lunga sul momento che stanno attraversando, sul tipo di rosa che hanno a disposizione, perché nel mercato di dicembre hanno cambiato tantissimo, compreso il nuovo allenatore Parlato. Ad oggi la considero una delle squadre più forti dell’intero campionato. È chiaro che come noi pagano un girone d’andata andato diversamente rispetto alle aspettative.

Folgore che non perde dal 7 gennaio scorso contro il Caldiero. A gennaio sono andati via sette giocatori, ne sono arrivati altri dieci. Non è facile trovare subito l’amalgama.

Quello sicuro, i cambiamenti portano sempre un periodo di adattamento che non è sempre scontato che possa essere positivo. Hanno un allenatore vincente, che negli ultimi anni ha vinto cinque campionati, quindi sa come si fa a gestire un gruppo e a portarlo ad una mentalità vincente. Hanno fatto degli acquisti importanti, con grandissime qualità davanti, con dietro tanta esperienza, ma soprattutto è una squadra che è molto concreta. Aldilà del sistema di gioco, che è sempre lo stesso, riesce in base al risultato, come nelle ultime partite quando era in vantaggio, ad andare subito al sodo, cambiando modulo per salvaguardare il risultato. È una mentalità vincente perché bada a portare a casa punti.

Di fronte troverà un’altra squadra altrettanto in forma come la Clivense, reduce dalla vittoria contro il Legnano.

Noi stiamo ottenendo un trend positivo tanto quanto il loro. Le vittorie e i risultati aiutano ad allenarsi meglio. Anche se durante questa settimana abbiamo avuto qualche difficoltà legata, come al solito, al nostro campo d’allenamento, che ha comportato qualche problema che ancora oggi qualche ragazzo ha accusato. Perciò è probabile che non avremo tutta la rosa a disposizione, perché il continuo cambiamento tra campo in fango e il sintetico porta alcune problematiche. Però aldilà di quello, come dico sempre abbiamo una rosa a disposizione che è in grado di giocarsela a viso aperto con tutti, c’è grande entusiasmo, impegno e la voglia di dare continuità ai risultati.

Quanti punti può portare metaforicamente l’essere in fiducia?

Quanti punti chiaramente non si può sapere, però di sicuro aiuta il fatto di fare risultato, perché la testa è la componente più importante. Una squadra che continua a fare punti è in fiducia e ha la possibilità di lavorare su degli aspetti che magari in situazioni di difficoltà vengono lasciati da parte. Invece adesso stiamo riuscendo a mettere qualcosa in più anche a livello di idee, proprio perché si parte da una base di entusiasmo e di predisposizione a fare bene e migliorare.