Scaligera, il DS Agostinelli: «Serie A? Siamo pronti e motivati»

Tutto pronto in casa Scaligera Basket per l'inizio del campionato di Serie A il prossimo 2 ottobre. Appuntamento al palazzetto veronese contro Brindisi e una "marea" di tifosi pronti a sostenere i ragazzi della Tezenis.

eugenio-agostinelli-direttore-sportivo-scaligera-basket (5)

È stata una serata da ricordare, una foto da incorniciare per i posteri quella del 12 giugno scorso, quando la Scaligera Basket ha conquistato la Serie A dopo 20 anni in cui mancava dalla massima serie. La gioia era palpabile tra i tifosi ed si è allargata sempre di più coinvolgendo l’intera città. Il prossimo 2 ottobre la Scaligera inizierà il campionato contro Brindisi nel palazzetto di casa e l’emozione è già tanta. Ce lo ha testimoniato anche Eugenio Agostinelli, Direttore Sportivo della squadra veronese, intervenuto nel corso della trasmissione “Protagonisti”.

«È stata un’emozione incredibile e abbiamo fatto fatica a realizzare quello che stava succedendo per tantissimi giorni, anche prima dell’ultima partita. – spiega Agostinelli – Un po’ per scaramanzia, non si pensava mai al possibile risultato finale, anche perché nessuno se l’aspettava. Per come è arrivato il risultato è stato doppiamente emozionante. E una soddisfazione enorme per la città e per il club che da vent’anni non riusciva a tornare nella massima serie. È stato incredibile vedere il palasport pieno, è stata veramente una cosa da brividi».

LEGGI LE ULTIME NEWS

«Il salto di categoria non è mai facile. In questo caso è complicatissimo perché ci sono tanti fattori che portano a una grande differenza tra la Serie A2 e la Serie A. – continua il DS – Abbiamo la fortuna di avere una struttura societaria affermata e di grande categoria e ci sono tante persone che lavorano intorno alla Scaligera con grande passione. E questo ci ha aiutato appunto ad approcciare il campionato di Serie A in estate con enorme preparazione. I ragazzi al momento si trovano molto bene insieme, che è una delle prime cose a cui dar peso. Poi chiaramente c’è il campo è l’ultimo giudice. Dopo tre settimane di preparazione ne abbiamo altre tre di lavoro in programma della prima di campionato per arrivare più pronti possibili. Abbiamo un giocatore momentaneamente ai box, Wayne Selden, che ha un piccolo problemino ad un piede, ma è sulla via del recupero, quindi ci prepariamo a scendere in campo per la prima volta tutti e dodici gli effettivi».

«Il ritiro è stata un’occasione per noi dello staff di poter staccare un po’. Però abbiamo avuto una settimana fantastica che ci ha anche aiutato a creare quella chimica di squadra che all’inizio si ricerca sempre molto tra giocatori nuovi».

Sulla prima di campionato: «Brindisi è una società esperta, ha fatto tanti anni consecutivi di serie A e da quando ha raggiunto la massima serie non è mai retrocessa, quindi ci troviamo di fronte una squadra che sa dove si trova. – conclude Agostinelli – Certo, noi da ultimi arrivati dovremo avere l’umiltà di capire e di assestarci sui loro livelli. Non sarà semplice, ma i ragazzi ce la metteranno sicuramente tutta. Abbiamo uno staff tecnico molto preparato e sono sicuro che arriveremo alla prima super motivati».

Guarda l’intervista:

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv