Scaligera Basket, sconfitta contro Biella 77-81. Sabato sfida a Piacenza

Passo falso per la Tezenis Verona contro Biella che all'Agsm Forum perde 77 a 81. «La loro vittoria è meritata e questo va riconosciuto» afferma coach Diana. Prossima partita l'anticipo della settima giornata, sabato 12 dicembre alle 20.45 sul campo dell'Assigeco Piacenza.

Passo falso per la Tezenis Verona contro l’Edinol Biella che all’Agsm Forum perde 77 a 81. Nel frattempo continua la vendita online dei 500 peluche che martedì, in occasione dell’incontro con Edilnol Biella, sono stati posizionati sulle poltroncine dell’AGSM Forum. Il ricavato della vendita sarà interamente devoluto per la creazione di pacchi alimentari che saranno distribuiti alle famiglie veronesi in difficoltà.

I peluche si possono acquistare anche in sede nelle giornate di giovedì e venerdì dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00. Ora testa già alla prossima gara, l’anticipo della settima giornata, sabato 12 dicembre alle 20.45 sul campo dell’Assigeco Piacenza.

«Mi sembra giusto e corretto partire facendo i complimenti ai nostri avversari – commenta Coach Diana nel post gara – perché Biella è venuta qua credendoci già da prima dell’inizio della partita; partendo dalle dichiarazioni che avevano fatto nei giorni scorsi. Hanno dimostrato faccia tosta sul campo e soprattutto energia dall’inizio» commenta coach Diana nel post-partita. «La loro vittoria è meritata e questo va riconosciuto».

«Noi abbiamo avuto un approccio brutto e questo, secondo me, è una caratteristica della squadra in questo momento. Questo aspetto va sicuramente migliorato, anche perché così facendo si da sempre fiducia agli avversari che quando si trovano in condizione di iniziare bene, credono nelle loro capacità e riescono anche le cose più difficili. Specialmente se si tratta di una squadra giovane come Biella che, non a caso, ha alzato e percentuali di tiro rispetto alle altre uscite in campionato» prosegue.

«Il dato statistico più eclatante è sicuramente alla voce rimbalzi: 43 a 27 per loro, di cui 11 offensivi contro i soli nostri 4. È evidente che abbiamo subito la loro intensità fisica e il loro atletismo. Questo, di conseguenza, gli ha permesso di alzare il numero dei possessi. Sapevamo che questa era una chiave importante, Biella con un maggior numero di possessi potevo avere più vantaggi. I rimbalzi offensivi e le palle vaganti sono gli aspetti su cui abbiamo peccato di leggerezza e su questo dovremo essere più duri» prosegue.

«Altro dato statistico a cui prestare attenzione sono i nostri tiri: abbiamo tirato 33 volte da 3 punti e 28 volte da dentro; abbiamo abusato del tiro dall’arco, nonostante una percentuale non buona, il 27 %, e questo è un altro errore nostro perché avremo dovuto attaccare maggiormente l’area in penetrazione o con palla dentro» conclude. «Quindi direi tanti demeriti nostri, siamo responsabili di questa sconfitta ma dobbiamo pensare subito alla prossima trasferta contro Piacenza».

La partita

Nella seconda uscita stagionale la Tezenis Verona viene sconfitta tra le mura amiche dell’AGSM Forum da Edilnol Biella con il punteggio di 77-81. Una gara che la formazione ospite tiene in mano dall’inizio alla fine, grazie ad un break in apertura che di fatto non viene mai annullato dai gialloblù. Verona lotta, soffre e recupera, senza però graffiare nell’ultimo quarto quando è proprio l’Edilnol a trovare i canestri preziosi per portarsi a casa i due punti.

7 punti consecutivi di Hawkins aprono il match. Coach Diana è costretto subito a chiamare time out e per trovare i primi punti dei gialloblù bisogna aspettare 4 minuti, con la tripla di Severini (3-9). Hawkins continua a macinare punti (saranno 11 consecutivi nel primo quarto) con la difesa della Tezenis che concede spazi e lascia il via libera agli avversari, che raggiungono la doppia cifra di vantaggio (5-15).

Coach Diana manda in campo Rosselli, Janelidze e Caroti, con quest’ultimo che firma il 10-17 a due minuti dalla fine del quarto. Si chiude sul 15-22. La Tezenis rincorre. Il fallo tecnico a Caroti dà nuova energia alla formazione di Squarcina che torna in doppia cifra di vantaggio; il massimo divario tra le due squadre si registra sul +14 per gli ospiti (24-38); azione dopo azione Verona aumenta l’intensità difensiva e da qui costruisce il break che vale il -6 (37-43), firmato da Bobby Jones.

La Tezenis ferma due volte consecutive l’attacco ospite e ancora con Jones, trovato smarcato da Rosselli con un assist perfetto nel pitturato, infila il 40-43. Nell’ultimo giro di lancette, però, è ancora Biella: la prima parte del match si chiude sul 40-48. Biella mantiene il vantaggio, Verona accorcia ma poi scivola nuovamente indietro. Greene trova i suoi primi punti (48-55), poi la tripla di Caroti vale il -4 (53-57). Verona tiene in difesa e si costruisce possessi importanti che valgono il minimo svantaggio sul 55-57.

Laganà finalizza un’azione da tre punti (55-60) e mentre la Tezenis diminuisce ancora le percentuali in attacco, Biella ne approfitta tornando sul +10 (55-65) con i 5 punti consecutivi di Hawkins. Prima dell’ultima pausa c’è tempo per i due punti dalla lunetta di Jones e per la tripla di Lugic (57-68). Ultimo quarto che parte con la Tezenis capace di recuperare parte dello svantaggio. A metà dell’ultimo parziale, lo svantaggio è di 7 punti (64-71); mentre Verona spreca tre possessi, Pollone trova la tripla che vale il nuovo +10 per l’Edilnol (64-74). Coach Diana chiama i suoi in panchina e al rientro in campo le triple di Caroti e Severini valgono il 70-76. Jones fa 2/2 dalla lunetta, Laganà 0/2 e la Tezenis è a -4 (72-76).

Jones, ancora dalla lunetta, accorcia, ma Miaschi e Laganà fissano il punteggio sul 74-79, prima della tripla di Greene a 3 secondi dalla fine che vale il 77-79. Ultimo giro in lunetta per Laganà, il punteggio finale è di 77-81. L’ultima sirena sancisce la prima sconfitta stagionale della Tezenis Verona.

Tabellino

Tezenis Verona – Edilnol Biella 77-81 (15-22, 25-26, 17-20, 20-13)

Tezenis Verona: Bobby ray Jones 20 (4/5, 0/5), Lorenzo Caroti 12 (0/0, 4/8), Phil Greene iv 9 (3/6, 1/8), Giovanni Severini 9 (0/1, 3/3), Guido Rosselli 9 (3/4, 1/4), Francesco Candussi 8 (3/5, 0/2), Giga Janelidze 6 (3/4, 0/1), Giovanni Tomassini 4 (1/3, 0/2), Leonardo Beghini 0 (0/0, 0/0), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 16 / 18 – Rimbalzi: 24 4 + 20 (Bobby ray Jones 7) – Assist: 19 (Guido Rosselli 9)

Edilnol Biella: Deontae Hawkins 23 (8/11, 2/4), Lazar Lugic 12 (2/3, 2/2), Federico Miaschi 11 (5/9, 0/1), Jakub Wojciechowski 9 (4/10, 0/2), Marco Lagana 9 (1/6, 0/3), Gianmarco Bertetti 7 (0/0, 2/4), Matteo Pollone 5 (1/3, 1/2), Simone Barbante 3 (0/0, 1/1), Nicola Berdini 2 (0/0, 0/1), Luca Vincini 0 (0/0, 0/0), Niccolò Moretti 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 15 / 22 – Rimbalzi: 38 9 + 29 (Matteo Pollone 11) – Assist: 15 (Jakub Wojciechowski 6)