Scaligera Basket, quarta sconfitta consecutiva contro Udine

Dopo le sconfitte contro Casale Monferrato, Piacenza e Biella, arriva la quarta sconfitta per la Scaligera Basket che perde in casa con Apu Old Wild West Udine con il punteggio di 69 a 77. «Attraverso il lavoro sono convinto che usciremo da questo momento» afferma coach Diana.

Sconfitta casalinga per la Tezenis Verona nell’ottava giornata di campionato, in casa contro Apu Old Wild West Udine, per 69 a 77. Quattro sconfitte consecutive nella ultime quattro gare.

Una gara giocata in equilibrio nella prima frazione. Emozionante il secondo periodo con Udine che scappa in maniera decisa fino al +15; la Tezenis ribatte azione dopo azione e con un break di 18-2 si riporta sotto fino al +1 all’intervallo.

È nel secondo tempo che la gara prende la strada di Udine, a partire già dal terzo quarto quando la squadra di Boniciolli ritrova un vantaggio da doppia cifra che mantiene fino alla sirena finale.

«Sapevamo che fosse una squadra molto fisica, organizzata, con delle individualità anche di categoria superiore e la loro fisicità l’hanno messa tutta in campo fin dall’inizio. Noi però abbiamo fatto schifo. Siamo alla quarta sconfitta consecutiva, e non abbiamo avuto il coraggio di dimostrare il nostro valore» afferma coach Diana. «Ma io non mollo e attraverso il lavoro sono convinto che usciremo da questo momento».

«Ci usciremo insieme, ci usciremo con la forza della squadra. Mi prendo io la responsabilità, e l’esito di queste ultime partite mette tutti noi in imbarazzo, me per primo. Ma come ho detto alla squadra, iniziamo già da ora a pensare alla prossima partita, lavorando sul desiderio di rivalsa, perché questa situazione non piace a nessuno, men che meno a noi tutti» continua. «Quattro sconfitte consecutive sono tante, non ce lo aspettavamo, però questi momenti servono a crescere e a migliorarti come persone, come gruppo e come squadra. Siccome il gruppo è unito sono convinto di uscire da questo momento di difficoltà».

La partita

A Green che apre il match dopo pochi secondi seguono i canestri di Foulland e Johnson che piazzano il primo break del match (2-5). La Tezenis mette energia e resta in scia, ancora con Greene abile a tagliare la difesa ospite e depositare al ferro i due punti. Pesano i due falli a Candussi in avvio e l’equilibro si spezza nuovamente quando Italiano trova un gioco da tre punti che vale il 10-15. Sull’ultimo possesso Udine allunga ancora con la tripla di Deangeli sulla sirena (15-22).

Il secondo quarto si apre ancora con Deangeli dall’arco; Udine mette pressione ai gialloblù e scappa sul 15-27 in meno di un minuto. Con tre errori a cronometro fermi della Tezenis, gli ospiti allungano sul +15. Candussi recupera un pallone e Verona trova lo spunto per tornare a macinare punti. Il libero aggiuntivo di Rosselli vale il 23-32 ed è sempre Guido, dopo l’errore di Foulland, a depositare il 25-32.

La Tezenis avvia un break di 10-0, fermato dai liberi di Italiano. I gialloblù arrivano a -2 con il tiro dalla media di Candussi (31-33). La rimonta di Verona si completa con la tripla di Jones dopo l’errore di Foulland, costretto all’ennesimo tiro sui 24’’ (34-33). All’intervallo si va sul 37-36.

Due palle perse consecutive in apertura di secondo tempo rimettono subito in strada l’APU. L’antisportivo fischiato a Candussi manda in lunetta Foulland (39-44) poi la palla recuperata di Pellegrino lancia il contropiede per la formazione ospite (39-46) costringendo coach Diana al time out.

Tomassini e Nobile colpiscono da tre, ma è Udine ancora una volta ad allungare. L’attacco friulano alza l’intensità e la squadra di Boniciolli arriva al +14 sul 46-60. Il terzo quarto si chiude sul 50-63. Verona prova il tutto per tutto. Janelidze tiene in scia Verona con il 56-67 poi i falli in attacco di Udine danno nuova speranza alla Tezenis che con Tomassini si avvicina ancora, fino al 59-67.

La Tezenis ha più di un possesso per accorciare ulteriormente ma non trova la via del canestro. La tripla di Johnson, a poco più di due minuti dalla fine, spalanca le porte dalla vittoria ad Udine che nel finale gestisce e porta a casa i due punti. Si chiude sul 69-77.

L’ultima gara del 2020 vedrà impegnata la Tezenis sul campo di Tortona domenica 27 dicembre alle ore 18:00.

Tabellini

Tezenis Verona – Apu Old Wild West Udine 69-77 (15-22, 22-14, 13-27, 19-14)

Tezenis Verona: Phil Greene iv 24 (7/8, 3/6), Giovanni Tomassini 18 (3/3, 2/4), Bobby ray Jones 8 (0/5, 1/4), Guido Rosselli 7 (3/5, 0/3), Francesco Candussi 4 (2/3, 0/1), Giga Janelidze 4 (2/4, 0/0), Lorenzo Caroti 4 (1/3, 0/2), Giovanni Severini 0 (0/2, 0/3), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0), Leonardo Beghini 0 (0/0, 0/0), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 20 – Rimbalzi: 28 8 + 20 (Bobby ray Jones 9) – Assist: 8 (Guido Rosselli 3)

Apu Old Wild West Udine: Dominique Johnson 24 (2/4, 5/9), Nana Foulland 12 (5/7, 0/0), Lodovico Deangeli 9 (0/0, 3/4), Nazzareno Italiano 9 (2/3, 1/3), Marco Giuri 7 (1/2, 1/5), Vittorio Nobile 5 (0/0, 1/4), Joseph yantchoue Mobio 5 (2/3, 0/2), Francesco Pellegrino 4 (2/2, 0/0), Andrea Amato 2 (1/3, 0/3), Riccardo Azzano 0 (0/0, 0/0), John paul onyekachi Agbara 0 (0/0, 0/0), Matteo Schina 0 (0/0, 0/0), Michele Antonutti 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 34 9 + 25 (Nazzareno Italiano 9) – Assist: 13 (Marco Giuri 4)

Vota il sondaggio del giorno