Scaligera Basket, Pistoia si prende Gara 4. Mercoledì si gioca la “bella”

La serie di semifinale tra Tezenis Verona e Giorgio Tesi Group Pistoia si deciderà a Gara 5, mercoledì all’AGSM Forum. Pistoia ha vinto infatti la quarta gara con un punteggio finale di 69-61.

Scaligera Basket Pistoia

Scaligera Basket, Pistoia si prende Gara 4. Mercoledì si gioca la “bella”

La serie di semifinale tra Tezenis Verona e Giorgio Tesi Group Pistoia si deciderà a Gara 5, mercoledì alle 20:45 all’AGSM Forum. Pistoia ha vinto infatti Gara 4, mantenendo il fattore campo, pareggiando così la serie dopo 4 partite. 69-61 il punteggio finale con i padroni di casa che chiudono con margine il primo tempo. Verona, però, cambia ritmo nella ripresa recuperando pallone dopo pallone e tornando in partita e pareggiando sul 55 pari. Mercoledì si torna dunque in campo, a Verona, per il match decisivo. 

Coach Ramagli torna inoltre a proporre Xavier Johnson in quintetto dopo essere stato costretto a centellinarlo in Gara 3

Il match

È subito 4-0 per Pistoia che colpisce prima con Magro e poi con Wheatle dopo i due errori dei gialloblù. La Tezenis reagisce, pareggia con Rosselli e Johnson ritrovando, prima di tutto, solidità in difesa. Ad Anderson vengono fischiati due falli in tre minuti e la GTG prova a scappare nuovamente trovando 6 punti di vantaggio a 4 minuti dal termine del primo quarto. Verona paga le basse percentuali al tiro mentre con Utomi, Pistoia trova il massimo vantaggio momentaneo sul 14-6. Coach Ramagli interrompe il gioco con il primo time out, e appena si rientra è Caroti a sboccare i gialloblù con il canestro dall’area. I liberi di Johnson, il gancio di Candussi: la Tezenis torna sotto (14-12). Pistoia riparte dal gioco da tre punti di Del Chiaro per costruire l’ultimo strappo del quarto: si chiude sul 21-14. 

Il secondo quarto

Con il canestro di Candussi, più il libero aggiuntivo, si apre il secondo quarto ma in rapida successione Del Chiaro e Utomi regalano l’allungo a Pistoia (26-17), che poco dopo arriva in doppia cifra con il canestro di Del Chiaro e la tripla di Wheatle (31-17). Verona torna a colpire con Anderson, che trova 4 punti consecutivi (32-21). Pistoia ha l’inerzia della partita in mano, arriva sul +15, mentre la Tezenis prova a riordinare le idee; Candussi trova la prima tripla della gara (1 su 12 di squadra) fissando il punteggio sul 41-27 prima della sirena che chiude il primo tempo. 

Il terzo quarto

Nei primi tre minuti del secondo tempo, equilibrio non cambia. Verona rincorre, Pistoia gestisce il vantaggio. I gialloblù provano a scuotersi con i liberi di Johnson e la tripla di Candussi (45-34); lo squillo di Caroti, con la tripla che vale il 48-38, costringe coach Brienza al time out poco dopo la metà del quarto. L’errore di Saccaggi, il tap-in di Johnson e il canestro di Anderson dimezzano lo svantaggio (48-42). Verona sbarra la strada all’attacco di Pistoia, colpisce ancora con Johnson e riapre i giochi (48-45). Wheatle interrompe il digiuno di Pistoia ma la schiacciata di Johnson riporta i gialloblù sotto di due (50-48). Il terzo quarto si chiude sul 54-50. 

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

L’ultimo quarto

La tripla di Caroti infiamma la retina (54-53) poi per oltre due minuti a comandare sono le difese. Il punteggio è cristallizzato, sboccato a 6 minuti dal termine dal libero di Jazz Johnson dopo il tecnico a Caroti (55-53). Il pareggio arriva per mano di Anderson che appoggia il 55 pari. È una gara ad alta tensione: il viaggio in lunetta di Johnson porta un punto (57-56) e la tripla di Johnson vale un nuovo +4 per la formazione di casa (60-56).

Il tentativo dalla lunga distanza di Anderson non trova fortuna, ci pensa Rosselli che dalla lunetta trova due punti (60-58). Wheatle mette una tripla d’oro che permette a Pistoia di ritrovare 5 punti di vantaggio, che diventano poco dopo 6 con il canestro di Johnson. A 32 secondi dal termine sono i padroni di casa a comandare (67-61) con coach Ramagli che richiama i suoi in panchina. Si chiude sul 69-61. 

Il tabellino

Giorgio Tesi Group Pistoia – Tezenis Verona 69-61 (21-14, 20-13, 13-23, 15-11)

  • Giorgio Tesi Group Pistoia: Carl Wheatle 15 (4/5, 2/4), Angelo Del chiaro 15 (7/12, 0/0), Daniel Utomi 11 (4/5, 1/6), Daniele Magro 8 (3/3, 0/0), Jazz Johnson 7 (1/6, 1/3), Lorenzo Saccaggi 7 (3/8, 0/2), Gianluca Della rosa 4 (1/1, 0/2), Joonas Riismaa 2 (0/0, 0/0), Gregorio Allinei 0 (0/0, 0/0), Milos Divac 0 (0/0, 0/0), Simone Caglio 0 (0/0, 0/0).
  • Tiri liberi: 11 / 13 – Rimbalzi: 38 5 + 33 (Carl Wheatle 16) – Assist: 14 (Gianluca Della rosa 5)
  • Tezenis Verona: Xavier Johnson 19 (7/17, 0/2), Francesco Candussi 13 (3/6, 2/5), Lorenzo Caroti 10 (2/3, 1/3), Karvel Anderson 8 (4/7, 0/10), Guido Rosselli 4 (1/2, 0/1), Giovanni Pini 4 (2/4, 0/0), Davide Casarin 3 (0/1, 0/2), Marco Spanghero 0 (0/4, 0/2), Sasha mattias Grant 0 (0/0, 0/1), Liam Udom 0 (0/0, 0/0), Nikola Nonkovic 0 (0/0, 0/0), Emmanuel Adobah 0 (0/0, 0/0)
  • Tiri liberi: 14 / 21 – Rimbalzi: 37 13 + 24 (Xavier Johnson 12) – Assist: 7 (Guido Rosselli 2)

Il commento di Coach Ramagli

Coach Ramagli, al termine di Gara 4, ha commentato: «Si è ripetuto il canovaccio della partita precedente con Pistoia che ha messo in campo un livello energetico contro il quale abbiamo fatto fatica a impattare. Abbiamo fatto fatica a contrastarlo, quel livello di energia, e quindi c’era grande preoccupazione. C’era infatti un diverso livello di intensità, durezza fisica. Abbiamo però giocato un secondo tempo vero. Abbiamo ancora energie da spendere, questa è una cosa molto importante, esattamente come ha Pistoia. In sintesi, credo che la quinta partita sia giusta perché Pistoia ha meritato di vincere entrambe queste gare. Credo che sia giusto quindi corollare la serie alla quinta».