Scaligera Basket-Openjobmetis Varese: sconfitta per i gialloblù

Sconfitta in casa Scaligera Basket, artefice Varese per 91-98. Coach Ramagli: «Ci è mancato forse un po’ di cinismo».

Scaligera Basket
Foto Tezenis Verona

La Tezenis Verona esce sconfitta dalla gara contro la Openjobmetis Varese. 91-98 il punteggio finale a favore della formazione ospite con Verona capace di recuperare più volte durante il match lo svantaggio in doppia cifra. Nel finale l’ultimo recupero della Tezenis si ferma a pochi secondi dal termine sul -4. Verona rimane a quota 4 in classifica generale, sabato prossimo anticipo alle ore 18:00 contro Tortona

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Primi minuti equilibrati al Pala AGSM AIM. La Tezenis prova a scappare con la tripla di Anderson e il canestro di Cappelletti, allungando sull’11 a 7. Varese si affida al tiro dalla lunga distanza e con Johnson torna avanti (15-18), poi allunga sul +5. La Tezenis torna a macinare punti e sull’asse Cappelletti – Anderson torna in parità sul 20-20 ma negli ultimi tre minuti, gli ospiti costruiscono un nuovo break. Verona perde lucidità offensiva, i tre liberi di Johnson valgono il 20-27. Bortolani mette i primi punti in maglia Tezenis (23-27) e dopo l’errore di Brown, Casarin mette il -2. Finale punto a punto, Woldetensae, in contropiede, fissa il 28-34, ma prima della sirena arrivano i due liberi di Cappelletti (30-34)

La Tezenis corre e rimane in scia a Varese. Alla tripla di Holman risponde Ferrero, sempre dalla lunga distanza, ma è poco dopo che i gialloblù tornano definitivamente sotto. Il gioco da tre punti di Cappelletti vale il -1 (43-44) poi la combinazione Anderson-Johnson regala il vantaggio ai gialloblù (45-44). Il punteggio rimane sul 47-49 per un minuti, ma gli ultimi 120 secondi iniziano con la tripla di Owens che costringe coach Ramagli al time out (47-52). Si torna in campo e la Openjobmetis trova l’allungo più deciso del match, chiudendo il primo tempo avanti 49-59

Il secondo tempo si apre con l’errore di Smith ma poco dopo, Cappelletti ruba palla e manda a segnare Anderson. Sono i punti che aprono il secondo tempo; Smith mette il -8, Varese accelera ancora ma la Tezenis risponde con qualità. Smith trova altri tre punti (64-70), Verona costruisce tre difese di qualità ma Varese si sblocca con i liberi di Ross (64-72). Dall’errore di Ferrero, Anderson costruisce il -4 ma gli ospiti scappano ancora: Verona perde di efficacia in attacco, Varese si costruisce un poker di giri in lunetta che vogliono dire nuovamente +10 (68-78)

Coach Ramagli chiama time out dopo meno di un minuto, a seguito del break di Varese che con Woldetensae e Ross allunga sul 70-83. La Tezenis prova a reagire, trova 4 punti consecutivi con Cappelletti e Anderson ma il vantaggio di Varese rimane sempre in doppia cifra. La Tezenis non molla mai, Anderson riaccende l’AGSM Forum con la tripla dell’82-90, lo sfondamento di Varese dà un nuovo possesso a Verona che con Smith accorcia ancora. E’ ancora il centro gialloblù a trovare la via del canestro con la gara che si riapre sull’86-90. Varese si aggrappa alle giocate dei singoli, prima di Johnson e poi di Brown, per tornare a +9 a 150 secondi dal termine. Finale caldissimo, la spunta l’Openjobmetis chiudendo il match sul 91-98

Le dichiarazioni di coach Ramagli

Foto Tezenis Verona

Al termine della gara contro Varese, coach Ramagli ha commentato: «Bravi loro perchè hanno fatto una partita di qualità, chiudendola con delle giocate di qualità. E’ molto complesso giocare contro di loro, abbassargli il numero di possessi quando tirano così bene come hanno fatto nella prima parte della partita. Noi siamo stati troppo canonici nella prima parte e gli abbiamo lasciato delle letture più semplici; la seconda parte è stata diversa ma quando siamo arrivati lì, ad un possesso, abbiamo sempre fatto un errore che non ci ha permesso di riagganciarli. Secondo me la partita ha preso una piega decisa negli ultimi minuti del secondo quarto perchè nonostante la loro prestazione eravamo a contatto, invece abbiamo preso quel 12-4 negli ultimi 5 minuti che gli hanno messo la partita nelle mani con più facilità».

Poi aggiunge sul secondo tempo: «Nel secondo tempo ci è sempre mancata una giocata per mettergli veramente pressione; poi quando sul -4 dovevamo forzarli ad una conclusione, loro le hanno segnate tutte. In quei momenti devi avere la forza di spendere un fallo e hanno messo 3 canestri molto difficili; spendere un fallo significa spendere un fallo sul tiro da tre punti quindi è rischioso. Ci è mancato forse un po’ di cinismo di fare un fallo prima che loro facessero una giocata che, onestamente, sono di alto coefficiente di difficoltà. Tutte queste cose, messe assieme, hanno fatto si che facessero la partita che dovevano giocare. Però non è semplice non fargliela giocare, ci sono dei momenti nei quali riescono a produrre pallacanestro a prescindere da quello che gli metti davanti. C’è rammarico perchè se queste cose fossero state messe in fila avremo potuto giocarcela fino all’ultimo possesso però non c’è nient’altro da dire se non che la loro è una vittoria meritata».  

Tabellino

Tezenis Verona – Openjobmetis Varese 91-98 (30-34, 19-25, 21-19, 21-20)

Tezenis Verona: Cappelletti 20, Smith 15, Holman 8, Ferrari ne, Casarin 7, Johnson 8, Bortolani 5, Candussi, Rosselli ne, Anderson 26, Udom, Sanders 2. All. Ramagli

Openjobmetis Varese: Ross 10, Woldetensae 19, De Nicolao, Reyes 13, Librizzi, Virginio ne, Ferrero 6, Brown 13, Caruso 10, Owens 11, Johnson 16. All. Brase

LEGGI IL VERONA SPORT
Ricevi ogni domenica i risultati del calcio dalla Serie A ai dilettanti in tempo reale!
CLICCA QUI PER RICEVERE IL VERONA SPORT

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM