Rodolfo Zanchetta stupisce ancora: vince la “Half Marathon di Londra”

Domenica 1 marzo, nella capitale inglese, Rodolfo Zanchetta ha partecipato alla "Vitality Big Half Marathon" di Londra. Da anni appartenente all’Organizzazione Ovunque Running di Modena, Zanchetta ha vinto la gara nella categoria “senior ”.

rodolfo zanchetta

Domenica 1 marzo, nella capitale inglese, c’è stata la “Vitality Big Half Marathon” di Londra, di 21 km, suddivisa per categorie secondo l’età dei partecipanti. Gli iscritti erano oltre venticinquemila provenienti da tutto il mondo. I maratoneti italiani che vi hanno partecipato erano circa cinquecento. Tra di loro anche Rodolfo Zanchetta, numero di pettorale 24926. Da anni appartenente all’Organizzazione Ovunque Running di Modena, Zanchetta, vincitore anche della Mezza Maratona di Gerusalemme nel 2017, vi ha partecipato come iscritto alla categoria senior ”.

«Nel periodo della permanenza nella capitale, circa cinque giorni di trasferta – afferma Zanchetta – è sempre piovuto tranne il giorno della manifestazione podistica. C’è da dire che gli inglesi sono abituati e sono vestiti secondo le modalità di un tempo quasi sempre instabile. La mia corsa non è stata facile anche se sono abituato a correre con il freddo, ma con un vento così violento come quello di Londra non mi era mai capitato».

«Durante la corsa, anche se quello è stato l’unico giorno senza pioggia, ma nuvoloso, folate ventose, improvvise e di brevissima durata,  mi hanno costretto per tre volte a ridurre la velocità, quasi a fermarmi» continua l’atleta. «Riprendere poi l’andatura perduta ha comportato del tempo. Il percorso, panoramicamente tracciato per vedere i luoghi più interessanti della città, non è sempre stato lineare e piacevolmente asfaltato».

«A tratti e per quasi cinque chilometri, saltuariamente, i maratoneti hanno dovuto correre su ciottoli rettangolari certamente levigati, ma non regolarmente uniti fra loro, creando difficoltà nella deambulazione e soprattutto per una posizione normale dei piedi sul suolo. Complessivamente si può dire che tutto ciò mi ha fatto ritardare di una decina di minuti ma sono rimasto comunque molto soddisfatto perché al termine della gara “categoria senior” sono arrivato per primo».