Rana Verona si conferma nei play off 5° posto: battuta anche Modena

Altra vittoria per il Verona Volley nei play off 5° posto. Dopo Civitanova, cede alla squadra di coach Stoytchev anche Modena. Mercoledì arriva Cisterna per chiudere il girone.

Rana Verona
Foto Verona Volley-Benvenuti
New call-to-action

Rana Verona trova continuità e strappa la terza vittoria in quattro partite in questa fase a gironi dei Play Off 5° Posto, liquidando in tre set anche Modena, a pochi giorni dal colpo grosso in casa della Lube. Maturità, lucidità e ritmo di gioco sono state le chiavi che hanno permesso alla squadra di coach Stoytchev di tenere le redini dell’incontro fino alla fine, raccogliendo il bottino pieno e salendo a quota 10 in classifica.

Dominio in attacco per gli scaligeri, che hanno registrato il 58% di positività, con un Keita in serata di grazia capace di andare a segno 19 volte e prendersi meritatamente il premio di MVP. Tre, invece, gli ace di Dzavoronok, decisivo al servizio. Adesso arriva l’ultimo impegno del girone, in programma mercoledì sempre in casa contro Cisterna

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco

La partita

Dal primo minuto Coach Stoytchev conferma il sestetto di Civitanova, con Spirito e Amin a formare la diagonale palleggiatore-opposto e la coppia Dzavoronok-Keita in banda. Al centro spazio a Cortesia e Grozdanov, con D’Amico a completare la formazione come libero. 

La gara prende il via subito con un lungo scambio, chiuso dal muro di Spirito, seguito dalla pipe vincente di Keita, bravo a trovare il varco giusto. Gli ospiti recuperano terreno e tornano sotto grazie all’ace firmato Sapozhkov (4-3). Dzavoronok, però, alza i giri del motore da fondo campo, trovando due punti diretti di fila dai nove metri (7-4). Grozdanov rincara la dose, Stankovic va a segno da posto tre, poi ci pensa Amin a incrociare per l’11-6. Dzavoronok gioca bene con le mani del muro, Keita mantiene le distanze e manda il parziale sul 17-10. Amin torna a spingere al servizio, prima che Keita insacchi la sfera tra le mani modenesi e la rete (21-12). Verona tiene un discreto distacco, con Amin che sfrutta una palla sporca e mette il sigillo sul parziale (25-15). 

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo

Avvio di secondo set sempre favorevole agli scaligeri, con Spirito che va a segno di seconda intenzione. Sapozhkov pareggia con un diagonale vincente (2-2). Il prezioso lavoro in difesa di D’Amico porta all’attacco vincente di Dzavoronok, decisivo anche dai nove metri, prima del colpo del 9-4 da parte di Keita. Cortesia colpisce in primo tempo e aumenta il distacco con gli avversari, con l’ex Sapozhkov che prova ad accorciare in lungolinea (14-8). Keita si fa valere, poi Brehme piazza il punto dal centro del 17-12. Il numero 9 maliano sbroglia un’azione difficile da concludere, bucando ancora le mani del muro, indirizzando così il set (21-15). Modena cerca di rientrare in carreggiata, ma l’errore in battuta di Boninfante consegna anche la seconda frazione nelle mani dei locali (25-18). 

Keita apre le danze nel terzo, ma in questo caso la gara è più equilibrata, con Rinaldi che timbra il pari (4-4), con un tocco a due mani. Le due squadre rispondono colpo su colpo, Keita colpisce come sa fare, ma è Modena a mettere la faccia avanti, prima che Amin esalti il pubblico con il monster block su Sapozhkov per il sorpasso (11-10). Davyskiba sceglie la precisione in battuta e coglie di sorpresa Keita per il controsorpasso (11-12). Poi Cortesia alza la voce a muro, Keita fa altrettanto e Verona rimette il match sui binari più favorevoli (15-13). Keita tiene i suoi avanti di due sfoderando potenza in attacco. Spirito è insidioso con la flot e mette in difficoltà la ricezione emiliana per il 19-16. Brehme vince la palla contesa con Keita e tiene in vita i suoi (20-18). Modena ci prova, ma i padroni di casa non si fanno sorprendere e si prendo il match point e con la pipe di Keita chiudono la gara (25-22). 

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

Il tabellino 

Rana Verona-Valsa Group Modena 3–0 (25-15; 25-18; 25-22)

Rana Verona: Spirito 3, Amin 16, Keita 19, Dzavoronok 7, Cortesia 3, Grozdanov 3, D’Amico (L), Jovovic, Sani, Mozic, Mosca, Zingel, Zanotti, Bonisoli (L). All. Stoytchev 

Valsa Group Modena: Boninfante 1, Sapozhkov 13, Davyskiba 12, Rinaldi 4, Sanguinetti 3, Stankovic 1, Federici (L), Bruno, Juantorena, Pinali G., Pinali R., Brehme 6, Sighinolfi, Gollini (L). All. Giuliani 

  • Arbitri: Cavalieri (1°), Santoro (2°), Lentini (3°)
  • Addetto Video Check: Spiazzi 
  • Durata set: 23’; 27’; 31’; totale: 1h21’
  • Attacco: Rana Verona 58%; Valsa Group Modena 42%
  • Muri: Rana Verona 5; Valsa Group Modena 3
  • Ace: Rana Verona 8; Valsa Group Modena 3
  • MVP: Noumory Keita
  • Spettatori: 2540

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT