Rana Verona sbanca Civitanova: netto 3-0 alla Lube

Concentrati sin dalle prime fasi della gara, gli scaligeri hanno trovato ritmo nel gioco e mantenuto la lucidità in ogni momento, mettendo poi in discesa la sfida nel terzo set.

Rana Verona Volley
New call-to-action

Rana Verona brilla nella serata dell’Eurosuole Forum, superando nettamente la Cucine Lube Civitanova e strappando la seconda vittoria nella fase a gironi dei Play Off 5° Posto. Concentrati sin dalle prime fasi della gara, gli scaligeri hanno trovato ritmo nel gioco e mantenuto la lucidità in ogni momento, mettendo poi in discesa la sfida nel terzo set. La squadra di Coach Stoytchev è salita a quota sette punti, restando al secondo posto in classifica. A fare la differenza in terra marchigiana è stato il muro, fondamentale che ha fruttato ben 13 punti, di cui 4 di Keita, altrettanti di Grozdanov e 3 di Cortesia. La palma di best scorer e MVP, invece, è andata ad Amin, capace di mettere a terra 17 palloni con il 70% di positività in attacco. Adesso il gruppo si rimetterà subito al lavoro in vista del quarto impegno di questa fase, in programma sabato in casa contro Modena. 

Nella formazione di partenza, Coach Stoytchev conferma Spirito in cabina di regia, con Amin a completare la diagonale. In banda c’è Keita a fare coppia con Dzavoronok, mentre a centro rete troviamo Cortesia e Grozdanov. D’Amico, infine, ricopre il ruolo di libero. 

LEGGI LE ULTIME NEWS

La partita

Avvio di gara favorevole agli scaligeri con Dzavoronok che colpisce sia con una pipe che dai nove metri con il primo ace di serata (0-2). La squadra di casa reagisce con un colpo di prima di De Cecco, ma Verona torna sopra con il muro stampato da Grozdanov. Keita incrocia per il nuovo +2, mantenuto da Dzavoronok e incrementato dal lungolinea di Amin (5-7).

La Lube recupera terreno, Nikolov pareggia i conti e Lagumdzija effettua il sorpasso in battuta (11-10). Botto passa sul tentativo di blocco a due e manda i suoi avanti di due lunghezze (14-12). Cortesia punge col primo tempo, ma Bottolo tira forte dai nove metri per il 17-14. Verona resta agganciata, Keita sfrutta una palla vagante, poi il muro di Amin rimanda sopra gli ospiti (19-20). Allungo di Verona con la diagonale di Keita nei tre metri, con Amin che timbra il set point dal servizio (20-24). Civitanova ne annulla due, ma Cortesia chiude il set. 

Spirito premia Amin in posto due nella prima azione del secondo parziale, con Nikolov che risponde subito. Amin prova a spezzare l’equilibrio, con Cortesia e Grozdanov che alzano la voce a muro. Il centrale trevigiano si fa valere pure dai nove metri, con un ace che vale il 3-7. La Lube riduce il gap, ma Dzavoronok prima mette in difficoltà la ricezione avversaria, poi si prende il punto del 6-10. Al primo tempo di Grozdanov risponde Lagumdzija a muro (8-11).

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

I ragazzi di Stoytchev tengono un buon ritmo: Keita conclude un lungo scambio, poi Dzavoronok firma il mani-out del 9-14. La Lube I padroni di casa tornano sotto, Amin insacca una palla complicata, ma Yant trova la linea laterale dai nove metri (15-17). Gli scaligeri provano di nuovo a prendere il largo con Cortesia bravo a giocare con le mani del muro (16-20). Lagumdzija accorcia, Keita incrocia, Grozdanov punisce al centro, prima del set point trovato da Amin (21-24). Yant spinge in battuta, ma il numero 9 ospite infila il mani-out che mette il sigillo sulla frazione (23-25).

L’attacco di Yant dà il via al terzo set, con il muro di Keita che arriva nell’immediato. A muro si fanno sentire Cortesia e lo stesso martello maliano, che mandano Verona sul 2-4. Scelta di tempo perfetta ancora una volta del numero 2 ospite, prima dell’attacco a segno di Amin per il 3-7. Dzavoronok trova il varco giusto in caduta, poi Keita buca le mani di Anzani e incrementa il vantaggio. La Lube è in difficoltà e Verona ne approfitta con Amin, protagonista di un muro vincente e di un tocco che coglie impreparata la difesa marchigiana (7-14). Spirito sfrutta la corsia centrale, con Cortesia di nuovo preciso con il primo tempo, che precede l’ace di Amin dell’8-16. Con una buona serie al servizio di Lagumdzija, i cucinieri tentato di riaprire i giochi e con l’attacco del turco accorciano sul 13-18. Grozdanov colpisce da posto tre, poi blocca Lagumdzija, trovando il punto del 15-23. Mani-out di Amin per il primo match point, con l’errore proprio del turco che consegna la vittoria a Verona. 

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo

Tabellino

Cucine Lube Civitanova-Rana Verona 0–3 (22-25; 23-25; 17-25) 

  • Cucine Lube Civitanova: De Cecco 2, Lagumdzija 14, Nikolov 8, Yant 6, Anzani 3, Chinenyeze 2, Balaso (L), Thelle, Zaytsev 3, Bottolo 4, Motzo, Diamantini 2, Larizza, Bisotto (L). All. Giannini 
  • Rana Verona: Spirito 1, Amin 17, Keita 16, Dzavoronok 8, Cortesia 8, Grozdanov 8, D’Amico (L), Jovovic, Sani, Mozic, Mosca, Zingel, Zanotti, Bonisoli (L). All. Stoytchev

Arbitri: Carcione (1°), Brancati (2°), Marotta (3°)

Addetto Video Check: Annese

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco