Piccoli grandi campioni: il Bentegodi fa incetta di medaglie in Ungheria

Porta a casa un bel bottino la sezione tuffi della Fondazione Bentegodi nelle categorie junior e senior. Ottima prova degli atleti veronesi in sfide internazionali.

Ancora medaglie per la sezione tuffi della Fondazione Bentegodi. Questa volta l’occasione è stato il meeting europeo di Visegrad, dedicato alle categorie ragazzi junior e senior con la presenza di squadre polacche, ungheresi, ucraine, croate, svizzere, serbe, austriache. In rappresentanza dell’Italia la Bentegodi.

Ottimo argento nel trampolino da un metro per Cecilia Bragantini, candidata per i campionati europei e mondiali giovanili, portata da coach Giacometti proprio per testare lo stato di forma in una sede internazionale. Bella prova anche per Gregorio Tosi che a solo un anno dall’inizio dell’attività, dopo un brillante passato da ginnasta, stupisce un quarto posto, portando un programma di difficoltà notevole.

«L’esperienza e il valore di crescita di queste trasferte internazionali – commenta Giacometti – vanno molto al di là del risultato, anche se devo ammettere che non avrei pensato che il nostro livello europeo fosse così elevato, al di là Di Cecilia già affermata campionessa».

Ma le vere sorprese della compagine veronese sono stati i campioni italiani esordienti Daniel Prutean e Benedetta Manfrin che si esibivano  fuori gara, in una categoria di età superiore alla loro: hanno riscosso l’ammirazione e il plauso non solo del pubblico, ma anche dei tecnici della squadre avversarie.