Per l’Hellas è primato di miglior difesa di Serie A insieme a Juventus e Napoli

Secondo risultato utile consecutivo per l'Hellas Verona nel 2021, con il pareggio 1-1 contro il Torino di ieri. Si conferma così il primato di miglior difesa della Serie A per la squadra veronese che, insieme alla Juventus e al Napoli, ha subito soli 15 gol in sedici giornate di Campionato.

Federico Dimarco, foto da pagina Facebook Hellas Verona

Secondo risultato utile consecutivo per l’Hellas Verona che, dopo la vittoria contro Spezia nella prima partita del 2021, prosegue la striscia positiva con il pareggio 1-1 contro il Torino di ieri. Gol di Federico Dimarco, giovane difensore in prestito dall’Inter. Si concretizza così la settima partita senza sconfitte in trasferta e si conferma il primato per l’Hellas Verona che è, insieme alla Juventus e al Napoli, la miglior difesa di Serie A, con soli 15 gol subiti in sedici giornate. Un reparto quindi, quello difensivo, che ben funziona nella squadra di Ivan Juric.

Grande soddisfazione per milanese classe 1997. «Non appena ho visto partire la palla di Zaccagni non ci ho pensato due volte: mi sono inserito, ho calciato ed è entrata. Una bellissima azione. In ogni partita cerchiamo sempre di andare in porta con le combinazioni che proviamo in allenamento, e questo non può che rendermi ancor più orgoglioso di questo gol».

«Portiamo a casa un punto prezioso che serve a muovere la classifica, avremmo anche potuto vincere ma, nel complesso, siamo soddisfatti» prosegue Dimarco. «Abbiamo iniziato benissimo il nostro 2021 con quattro punti in due partite e vogliamo continuare la striscia positiva anche domenica prossima contro Crotone. Cercheremo come sempre di dare il massimo, con il solito spirito che ci contraddistingue».

La partita

Il Verona pareggia per 1-1 contro il Torino e conquista il 24esimo punto in 16 giornate. Vantaggio al 22’st con Federico Dimarco. Pareggio al 38’st di Bremer. Primo tempo a reti bianche ma con i gialloblù che che chiudono la prima frazione con oltre 60% il possesso palla.

Hellas molto attento in fase difensiva anche nel secondo tempo e sempre pronto a proporsi in avanti. Al 22′ Dimarco porta in vantaggio il Verona con una conclusione mancina, al volo, su una palla dalle retrovie di Zaccagni. Prima rete gialloblù per Dimarco. Occasioni pericolose in seguito con Barák e con Di Carmine. Pareggio al 38’: cross dalla destra di Verdi, deviato da Faraoni, favorisce l’intervento di Bremer che insacca dal cuore dell’area.

Un po’ di rammarico per il tecnico Juric. «Dispiace non aver vinto, perché non abbiamo rischiato quasi niente. Secondo me potevamo anche raddoppiare. Purtroppo durante la gara abbiamo perso alcuni giocatori importanti e abbiamo dovuto attuare alcuni accorgimenti in corso d’opera, ma i ragazzi sono stati ancora una volta straordinari. Ora dobbiamo prepararci per un’altra gara molto importante».

«Nel gioco abbiamo ancora grandi margini di miglioramento, purtroppo non abbiamo avuto tempo quanto avremmo voluto assecondare questa crescita». Un segno di personalità questo settimo risultato utile consecutivo in trasferta. «Noi giochiamo allo stesso modo, sia in casa che fuori, poi a dire il vero la mancanza di pubblico può aiutare a far incidere di meno il fattore campo».

La prossima partita sarà contro il Crotone. «Sarà una gara molto importante. Loro giocano bene a calcio già dallo scorso anno. Se non li affronti con il giusto atteggiamento, rischi di subire. Cercheremo di recuperare al massimo le energie per prepararci al meglio a questa sfida delicata, perché può essere una grandissima occasione per guadagnare punti sulle concorrenti per la salvezza».

Prossimo impegno domenica 10 gennaio al Bentegodi contro il Crotone alle ore 15.

TORINO-HELLAS VERONA 1-1
Marcatori: 22′ st Dimarco (0-1), 39′ st Bremer (1-1)

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; Singo (dal 44′ st Vojvoda), Lukic (dal 32′ st Bonazzoli), Rincón, Linetty (dal 25′ st Segre), Murru (dal 32′ Ansaldi); Gojak (dal 25′ st Verdi), Belotti
A disposizione:
 Rosati, Milinkovic-Savic, Baselli, Rodriguez, Meité, Nkoulou, Buongiorno
All.:
 Marco Giampaolo

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz (dal 1′ st Lovato), Günter, Ceccherini; Faraoni, Tameze (dal 37′ st Magnani), Veloso (dal 25′ pt Ilić), Dimarco; Barák, Zaccagni (dal 37′ st Rüegg); Kalinić (dal 11′ st Di Carmine)
A disposizione: Berardi, Pandur, Salcedo, Udogie, Çetin, Danzi, Colley
All.: Ivan Jurić

Arbitro: Marco Di Bello (Sez. AIA Brindisi)
Assistenti: Andrea Tardino (Sez. AIA Milano), Alberto Tegoni (Sez. AIA Milano)

NOTE. Ammonizioni: Faraoni, Belotti, Ceccherini, Barák

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI SPORT