Partiti il Lessinia Rally Historic e il LessiniaSport

Partiti oggi i 54 equipaggi del 2° Lessinia Rally Historic, da Bosco Chiesanuova in Piazza Marconi, per disputare nove prove speciali. Subito dopo iniziata la gara anche per i 93 equipaggi del 10° LessiniaSport che percorrerà il medesimo tragitto, ma con rilevamenti di precisione.

partenza rally valpantena
2° Lessinia Rally Historic

Partiti oggi, sabato 15 febbraio, alle 9.01, i 54 equipaggi del 2° Lessinia Rally Historic, da Bosco Chiesanuova in Piazza Marconi, per disputare nove prove speciali. “Bosco Chiesanuova” da ripetere per tre volte, “Valdiporro”, “Arzerè” e “Orsara” da ripetere per due volte. Doppia sosta alle Cantine Valpantena (12:06 e 16:11) e arrivo a Bosco Chiesanuova a partire dalle 18:26.

Ieri, venerdì 14 febbraio, sono terminate le procedure di verifica sportiva e tecnica a Bosco Chiesanuova. Cinque iscritti non hanno verificato per giustificati motivi. Il numero 21, Muradore – Michael Visintini, che alla vigilia erano sicuramente tra gli attesi nel 2° Raggruppamento, così come Tacchella-Righetti (BMW M3 E30) che dopo le verifiche sportive hanno dovuto purtroppo constatare un danno meccanico alla vettura. Assenti anche Pellizzari-Pellizzari, Rangheri-Carli e Pasetto-Salvo.

La sfida però sarà davvero interessante, con bellissime vetture ed equipaggi di grande pregio. «Il parterre di avversari non è assolutamente da sottovalutare» – hanno commentato i vincitori 2019 “Raffa” e Paolo Scardoni, che si presentaranno al via con la stessa BMW M3 (Scaligera Rallye) con la quale hanno conquistato la prima edizione -. «Dovremo solo cercare di vendere cara la pelle, ma l’importante sarà divertirsi e vedere cosa verrà fuori, è una gara molto bella».

La lista dei pretendenti alla vittoria assoluta dovrà tenere conto, tra gli altri, anche di Nicola Patuzzo con Alberto Martini (Toyota Celica GT Four/Team Bassano), Finati-Codotto (Lancia Rally 037/Key Sport Engineering), Costenaro-Zambiasi (Lancia Stratos HF/Team Bassano), Bianco-Valeri (Ford Sierra Cosworth/Scuderia Palladio Historic) e la Porsche 911 SC di Voltolini-Morelli (Team Bassano) che alla luce della priorità B scatterà con il numero 1.

Tra i piloti locali, oltre a “Raffa”, grande attesa per Ivo Zanini e Alberto Corradi, sulla Lancia Delta HF 4WD (Orsara Corse) che lo scorso anno li vide protagonisti fino al ritiro. Nella lista da includere anche Sanna-Dal Bra’ (Porsche 911 SC/Team Bassano), Delladio-Mengon (Porsche Carrera 911 RS/Manghen Team) e Sterza-Lucchi con la stupenda Renault 5 Turbo (Rally Team). Non si sbilanciano invece Paolo Baggio e Giulia Paganoni, al debutto sulla Lancia Delta Intergrale 16V (Team Bassano).

10° LessiniaSport

Senza problemi tecnici invece la partenza di oggi, sabato 15 febbraio, dei 93 equipaggi iscritti ai nastri di partenza del 10° LessiniaSport. La gara percorrerà il medesimo percorso del rally storico partendo in coda allo stesso, ma senza rilevamenti di velocità bensì di precisione

Lotta per la vittoria serratissima, dove tra i pretendenti occorre sicuramente partire da Giordano Mozzi e Stefania Biacca (Opel Kadett GTE/Progetto MITE), Argenti-Amorosa (Porsche 911T/Scuderia Palladio Historic), Giacoppo-Randon (Lancia Fulvia HF/Team Bassano) e Fabbri-Taesi (Volvo 144S/Progetto MITE), questi ultimi vincitori nella scorsa edizione.

Tra i piloti veronesi Zanchi-Zanchi (Volkswagen Golf GTI/Scaligera Rallye) puntano a confermare le ottime medie che li hanno visti protagonisti in chiusura di stagione 2019 al Revival Rally Club Valpantena, ma la compagine gialloblu è molto numerosa. Potrebbero fare bene Pezzo-Bonin (BMW M3/Scaligera Rallye), Carcereri-Danzi (Peugeot 205 GTI), Campara-Valbusa (Opel Manta GTE/Scaligera Rallye) e Marcolin-Albieri (Fiat 124 Abarth/Rally Club Team).

Tutte le informazioni della gara al sito.