Pallamano, la Venplast vince e convince contro Torri. E domenica tocca alle ragazze

I ragazzi di coach Nordera si impongono con autorevolezza su Torri per 31-22 e vedono le semifinali. Domenica tocca alle ragazze di Elena Barani contro la Lions Sassari.

Venplast

La Venplast Dossobuono vince per 31-22 al PalaDossobuono nel recupero contro Torri. Prestazione di spessore dei ragazzi di mister Carlo Nordera, concentrati e abili a mantenere la situazione di vantaggio per tutti i 60’. Per gli scaligeri il girone d’andata si completa con cinque vittorie ed un pareggio.

Una Venplast che fatica a trovare il gol solamente nei primi 5’, dove Torri si porta sul 2-0. Rizzi e Campostrini capovolgono la situazione al 10’ sul 4-3, prima del break aperto sempre da Rizzi e chiuso da Guariso al 17’ sull’8-5. Guariso che con il passare dei minuti salirà di tono risultando letteralmente inarrestabile. Il distacco di tre reti rimane una costante per tutta la prima frazione, prima dell’ultimo allungo sul +4 che manda le squadre negli spogliatoi sul 16-12.

Nella ripresa la Venplast si dimostra fin da subito pimpante, andando a dilatare ulteriormente il distacco sulle sette reti con Guariso, Zivelonghi e Squarzoni al 37’. A quel punto Torri ha un sussulto e la formazione ospite accorcia fino al -4 al 46’. I colpi da cecchino di Campostrini dai sette metri, la costanza offensiva della Venplast e l’aumento della percentuale di parate di Bollani compongono un mix letale che uccidono la partita. L’ultimo quarto di gara diventa infatti un monologo giallo-rosso, con Torri che trova solamente 4 reti ed una Venplast che allunga definitivamente sul 31-22 finale.

La Venplast chiude il girone d’andata con 11 punti, a +5 dalla terza posizione, e con le semifinali promozione sempre più nel mirino.

Venplast femminile: le parole di Giulia Prudenzati

Archiviata con successo la pratica Torri per i ragazzi di Nordera, ora tocca alla squadra femminile: trasferta importante per le ragazze di Elena Barani, che domenica mattina alle ore 10.30 scenderanno in campo per affrontare la Lions Sassari

Un solo punto separa le due squadre, con la Venplast che ha però una gara in meno rispetto alla formazione sarda, in un campionato che con il passare delle giornate assume sempre più una forma intricata.

Numerosi i recuperi, da disputare nelle prossime settimane, con pronostici altrettanto improbabili vista la lunga pausa. Era il 28 febbraio infatti quando la Venplast Dossobuono sbancava Brescia, prima di una lunga sosta. «Una pausa veramente lunga – commenta Giulia Prudenziati – nella quale ci siamo allenate spesso a casa e non è sicuramente paragonabile all’allenarsi in palestra. Dopo uno stop così lungo, l’incognita più grande sarà nel capire la nostra condizione dal punto di vista del ritmo partita. Con molta fatica eravamo riuscite ad ingranare dopo un anno di stop ed ora siamo chiamate a ripartire sotto questo aspetto».

Due mesi abbondanti dopo la convincente affermazione al PalaDossobuono contro la Lions Sassari, la Venplast torna ad affrontare la formazione sarda allenata da Zucchi Pastor. «Spero che il viaggio e la trasferta non incidano sulla nostra performance – continua Prudenziati – anche se comunque poter arrivare a Sassari il giorno prima della partita dovrebbe essere per noi un aiuto. Preferisco sempre non sbilanciarmi e soprattutto non basarmi sui risultati passati che ci hanno visto sempre prevalere contro Sassari. Ogni partita è una storia a sé. Mi auguro che gambe e testa siano proiettate per dare il massimo e che la concentrazione rimanga alta per tutti i 60’. In una partita come questa e contro una squadra come la Lions Sassari questi fattori non dovranno mancare».

bpe foto/ Boldrini campionato pallamano femminile serie A2 olimpica dossobuono vs marconi jumper

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM