Nbv Verona cerca la rivincita contro Gas Sales Piacenza

Domani sera alle 19.30 nuovamente in campo Nbv Verona contro Gas Sales Piacenza, dopo solo un mese dalla gara del Pala Bianca e dalla sconfitta per i veronesi. «Il nostro obiettivo in questa settimana era di riuscire a preparare al meglio la partita lavorando con la squadra» ha affermato coach Stoytchev.

Torna in campo la Nbv Verona dopo la sconfitta rimediata domenica scorsa contro Ravenna. Domani sera alle 19.30 all’Agsm Forum andrà in scena la sfida contro Gas Sales Bluenergy Piacenza. Una gara che è stata giocata appena un mese fa, il 16 dicembre, complici i rinvii causati dal Covid-19, che è terminata 3-1 per il Piacenza.

NBV Verona ha aperto l’anno con tre vittorie consecutive, poi la frenata contro Ravenna, e ora la voglia di rivalsa è tanta. Ma non sarà una sfida facile, le assenze continuano a farsi sentire nel lavoro quotidiano in palestra.

«E’ passato poco più di un mese dalla partita di andata, però in queste settimane tutte le società di SuperLega hanno avuto le loro problematiche, è difficile dire chi sia riuscito a lavorare bene in questo periodo» afferma coach Radostin Stoytchev. «Ogni nuova sfida porta con sé una nuova carica, anche per noi sarà così, il nostro obiettivo in questa settimana era di riuscire a preparare al meglio la partita lavorando con la squadra, perché sfidiamo Piacenza, una squadra piena di giocatori esperti».

Nel frattempo è tornato in squadra anche lo schiacciatore Asparuh Asparuhov, impegnato in due settimane a ritmo serrato, vestendo i colori della Nazionale bulgara per le qualificazioni all’Eurovolley. Quattro vittorie e punteggio pieno, per la squadra allenata da coach Silvano Prandi.

«L’esperienza delle qualificazioni è andata molto bene, abbiamo fatto un’ottima preparazione per queste due settimane di lavoro e di conseguenza le partite sono andate molto bene» dice Asparuhov. «Abbiamo giocato per vincere su ogni punto, e abbiamo chiuso con quattro vittorie».

«Ho dato il meglio ogni volta che sono stato schierato in campo per vincere, e penso che la mia prova migliore sia stata la prima, contro l’Austria (10 punti, 1 muro, 1 ace). Ora però si torna alla SuperLega: quella con Piacenza sarà una partita difficile, ma noi daremo il massimo per vincere» conclude.