Lutto in casa Hellas Verona: morto Claudio Garella

Il portiere campione d’Italia '84-'85 con l’Hellas è venuto a mancare all'età di 67 anni in seguito a problematiche cardiache verificatesi dopo un intervento chirurgico.

Claudio Garella
Claudio Garella

Lutto in casa Hellas Verona e nel mondo del calcio: nella notte si è infatti spento Claudio Garella. Autentico simbolo del primo Verona guidato da Osvaldo Bagnoli, Garella ha vestito i colori gialloblù dal 1981 al 1985, difendendo la porta dell’Hellas in tutta la trionfale cavalcata iniziata dalla vittoria della Serie B 1981/82, proseguita con la qualificazione in Coppa UEFA nel 1982/83 e culminata con la vittoria dello Scudetto nel 1984/85, di cui Claudio fu indiscusso protagonista.

Come ricorda l’Hellas Verona sul proprio sito, i suoi numeri resteranno «straordinari e irripetibili: appena 143 gol subìti in 157 presenze, 4 delle quali nella Coppa UEFA 1983/84 e altre 4 nelle doppie sfide di Finale di Coppa Italia raggiunta dal Verona 1982/83 e 1983/84».

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Claudio Garella

Famoso per la tendenza a parare con ogni parte del corpo, in uno stile poco ortodosso ma efficace, Garelli fu definito da Gianni Agnelli «il più forte portiere del mondo. Senza mani, però». Talvolta criticato per alcuni errori definiti “garellate” da Beppe Viola, riscattò il suo nome e il suo talento agli scetticismi contribuendo con ottime prestazioni allo scudetto vinto dal Verona nel 1985, venendo ribattezzato da lì in avanti con un nomignolo da supereroe, Garellik. Vinse due scudetti con due squadre che prima non lo avevano mai vinto; fra tre giorni la prima di campionato sarà proprio Verona-Napoli, una casualità o un segno del destino.

Il cordoglio del presidente del Veneto Luca Zaia

Anche Zaia si aggiunge al lungo cordoglio che in queste ore sta ricordando Garella. «Una leggenda del calcio veneto che è stato protagonista della conquista dello scudetto con la maglia del Verona. Anche dopo le grandi affermazioni a livello nazionale con altre squadre, durante la sua brillante carriera di calciatore, Garella per i Veronesi e tanti sportivi veneti che oggi piangono la sua scomparsa è rimasto sempre il grande portiere della stagione 1984-85 che ha portato nella città dell’Arena la vittoria nella massima categoria. Invio le mie più sentite condoglianze ai familiari e a lui un pensiero».

Le parole del Comune di Verona e del sindaco

«A nome della città di Verona, il sindaco Damiano Tommasi e l’Amministrazione comunale esprimono vicinanza alla famiglia di Claudio Garella, uno dei principali protagonisti dell’esperienza calcistica più importante della storia veronese e si stringono ai familiari in questo difficile momento». Con queste parole il Comune di Verona, rappresentato dal sindaco Damiano Tommasi manifestano il loro cordoglio.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv