Lupatotissima, candidatura per il campionato italiano di 24 ore 2020

Lupatotissima ha inviato formale candidatura in Federazione, unitamente alla bozza del nuovo regolamento, per ospitare il campionato italiano di 24 ore del 19 e 20 settembre. Previste tre classifiche della gara: una dedicata al Campionato Italiano Fidal Assoluto, una dedicata alle due categorie Masters (A e B) e una dedicata alla gara Open (con gli stranieri autorizzati).

Foto d'archivio.

Il Consiglio direttivo del Mombocar ha deciso di condividere con la Federazione Italiana di Atletica Leggera la possibilità di candidare la Lupatotissima ad ospitare il campionato italiano di 24 ore 2020, in sostituzione della città di Biella, che aveva rinunciato poche settimane fa.

Lupatotissima ha quindi inviato formale candidatura in Federazione, unitamente alla bozza del nuovo regolamento della gara di 24 ore, prevista il 19 e 20 settembre, predisposto in conformità alla versione del 30 luglio scorso del protocollo anti Covid, emesso dalla Fidal.

Per poter allestire la Lupatotissima al meglio possibile della sicurezza, è stato deciso di organizzare solamente la gara di Ultramaratona di 24 ore. Non ci saranno quindi le Staffette 24-12-6 x 1 ora.

Si è inoltre rinunciato a chiedere la reintroduzione delle gare di Ultramaratona di 6 ore e di 12 ore, tradizionalmente in programma negli ultimi anni ed escluse per il 2020 quando la Lupatotissima originariamente avrebbe dovuto ospitare il Campionato Europeo di 24 ore, annullato ad inizio giugno.

Saranno previste tre classifiche della 24 ore, una dedicata al Campionato Italiano Fidal Assoluto, una dedicata alle due categorie Masters (A e B) del Campionato Italiano Fidal ed una dedicata alla gara Open(con gli stranieri autorizzati). 

Non sono più previste restrizioni sul numero dei partecipanti alla 24 ore della Lupatotissima, inizialmente previsto per la gara Open, quando era in programma il Campionato Europeo della 24 ore, poi annullato.

Per il pagamento delle quote di iscrizione, la scadenza della prima quota base di 60 euro è fissata al 31 agosto. Dal 1 settembre sarà invece di 75 euro.

Sul sito tutte le informazioni.