Luca Hoelbling torna sugli sterrati italiani al Rally della Val d’Orcia

Il pilota veronese parteciperà per l'undicesima volta al Rally della Val d'Orcia, che vinse nel 2014 in equipaggio con Mauro Grassi.

Dopo la positiva partecipazione all’Arctic Rally Finland valido per il FIA World Rally Championship, Luca Hoelbling torna a gareggiare sugli sterrati italiani in occasione della XII edizione del Rally della Val d’Orcia, appuntamento valido per il Raceday Rally Terra 2020-2021.

Per il pilota veronese si tratterà dell’undicesima partecipazione all’evento: dopo la gara di casa, il Rally Due Valli, è la manifestazione che ha affrontato più volte. Nel palmares di Hoelbling, relativamente al rally che si corre nei dintorni di Radicofani, spiccano la vittoria del 2014 con la Ford Focus RS WRC 08 in equipaggio con Mauro Grassi, i secondi posti del 2012 e del 2013 con Tullio Siena e la Citroën Xsara WRC, un altro argento ottenuto nel 2017 con Mauro Grassi al volante della Škoda Fabia R5 e il terzo posto dell’anno precedente (2016) sempre con Grassi e la berlinetta ceca.

Nuovamente al volante della Hyundai i20 R5 per la Scuderia Movisport, Hoelbling sarà questa volta navigato dall’amico Alberto “Zio” Zanchi con il quale ha condiviso l’abitacolo proprio in Val d’Orcia nel 2013 sulla Fiat Abarth Grande Punto S2000, esperienza che si concluse con il quinto assoluto e la vittoria di classe. Zanchi, tra i fondatori del longevo Rally Club Valpantena al quale Hoelbling è sempre stato legato, è puntualmente presente ai rally del pilota veronese e tornerà a confrontarsi con il sedile di destra dopo innumerevoli esperienze di navigazione, specie nel mondo delle auto storiche.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

L’evento, che raccoglierà un parterre senza pari in Italia con ben 35 vetture di classe R5 al via, si svolgerà nella giornata di domenica 28 marzo, con sei prove speciali, due da ripetere per tre volte: la “San Casciano dei Bagni” di quasi 7 chilometri e la “Piancastagnaio” di 11 chilometri. Partenza e arrivo, nel rispetto dei protocolli ACI Sport per il contenimento del coronavirus Covid-19, avverranno all’interno del parco assistenza allestito nella Zona Industriale Val di Paglia a Radicofani, con start alle 7:30 e arrivo alle 17:00 circa.

Gli appassionati dovranno seguire la gara da casa, date le limitazioni in essere, ma potranno farlo sui canali web e social del Rally della Valdorcia, della Scuderia Radicofani Motorsport e del Raceday Terra che metteranno a disposizione anche contenuti in diretta streaming. La pagina Facebook di Luca Hoelbling (https://www.facebook.com/lucahoelbling) seguirà ovviamente l’evolversi della gara del pilota veronese con aggiornamenti, immagini e video che saranno poi disponibili anche sul sito www.lucahoelbling.it

Le parole di Luca Hoelbling

«Considero il Rally della Val d’Orcia la mia seconda gara di casa. Se sommiamo anche le edizioni degli anni Novanta in cui la gara aveva un altro nome, ho corso qui tanto quanto a Verona. Sono gli sterrati più belli: è un piacere essere al via anche di questa edizione, anche se ovviamente dispiace si debba disputare senza pubblico. Da un punto di vista prettamente tecnico sarà piuttosto inedita per me, nelle ultime due uscite su queste speciali mi sono dovuto ritirare anzitempo e quindi il percorso sarà abbastanza nuovo».

«Tornare a correre con Alberto è sicuramente la grande novità di questo weekend: ci siamo divertiti molto insieme negli anni, sia nei rally che nelle regolarità, a volte anche a ruoli invertiti con lui dietro il volante, ma qui cercheremo di dare il nostro meglio. I partecipanti sono tanti ed agguerriti, sfrutteremo lo shakedown per entrare in sintonia, ma sono già sicuro che ci divertiremo».