Luca Hoelbling ritorna in gara al 17esimo Benacvs Rally

Luca Hoelbling ha deciso che parteciperà a sorpresa alla 17esima edizione del Benacvs Rally: gara a cui il pilota veronese è particolarmente legato e in cui cercherà di emulare le vittorie passate.

In occasione della 17esima edizione del Benacvs Rally, che si terrà il 12 giugno nei dintorni di Cavaion Veronese, Caprino Veronese e l’Alto Garda Scaligero, Luca Hoelbling tornerà in gara.

Luca Hoelbling

Al volante della Hyundai i20 R5 gestita da S.A. Motorsport Italia e navigato da Federico Fiorini, per i colori della Scuderia Movisport, Luca Hoelbling ha deciso un po’ all’ultimo di cimentarsi in una gara che lo vedrà ai nastri di partenza per la decima volta. Sulle prove speciali del Benacvs, Hoelbling è già stato ripetutamente protagonista: vincitore nel 2015 con la Skoda Fabia S2000, è riuscito due volte a guadagnarsi il secondo scalino del podio, prima nel 2009 con la sua Fiat Abarth Grande Punto e poi nel 2018 al volante della Fabia R5.

Questo fuori programma al Rally del Benacvs sarà ovviamente una bella occasione per Hoelbling, motivato a fare bene per proseguire la striscia positiva degli ultimi mesi, che dopo il mondiale rally WRC all’Arctic Rally Finland lo ha visto tornare finalmente alla vittoria. Sulla carta anche al Benacvs Rally il pilota veronese potrebbe essere protagonista, ma dovrà fare i conti con un parterre sicuramente molto agguerrito e con un percorso che, seppure su strade amiche, sarà per lui completamente inedito.

La gara sarà concentrata nella giornata di sabato 12 giugno, con tre prove da ripetere per tre volte, tutte con chilometraggi piuttosto brevi e dove sarà quindi difficile fare grosse differenze di classifica. “Ferrara di Monte Baldo-Punto Camper” sarà la più corta con 4.24km, “Spiazzi-Sipro” la più lunga con i suoi 7.42km, mentre la “Lumini-Cerin” sarà l’ultima del loop con 6.02km. Il Parco Assistenza, con partenza e arrivo, sarà allestito a Cavaion Veronese.

«Ho deciso di prendere parte al Benacvs 2021 – commenta Hoelbling – perché è una gara che mi è sempre piaciuta e alla quale, per tanti motivi, sono piuttosto legato. In tante partecipazioni ho raccolto soddisfazioni importanti, come la mia prima vittoria a Verona nel 2015 in un’edizione difficile, in parte segnata dalla pioggia. Il percorso di quest’anno, pur su strade che conosco, sarà tutto nuovo per me, dato che ho percorso le prove speciali sempre in senso opposto rispetto a come saranno disputate in questa occasione. Con 22 vetture di classe R5 non avremo molto da riflettere, occorrerà spingere fin dall’inizio perché i distacchi saranno corti e la costanza farà la differenza: anche un piccolo errore potrebbe costarci caro. Darò il mio massimo per raggiungere un buon risultato e ovviamente per divertirmi».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM