La VetroCar Css Verona riprende il cammino: alle Monte Bianco arriva il Como

Torna in vasca sabato alle 19.30 la VetroCar Css Verona, per affrontare il Como Nuoto. Appuntamento alle Piscine Monte Bianco e diretta su Radio Adige Tv.

VetroCar Css Verona, Roberta Bianconi (Paul Take foto)
VetroCar Css Verona, Roberta Bianconi (Paul Take foto)

Sabato VetroCar Css Verona-Como Nuoto

È ora di tornare in acqua per la VetroCar Css Verona. Dopo il rinvio con Milano, per cui non è ancora disponibile una data per il recupero, la squadra scaligera si prepara ad accogliere l’altra compagine lombarda, il Como Nuoto. Appuntamento sabato 26 febbraio 2022 alle 19.30, alle Piscine Monte Bianco. Diretta su Radio Adige Tv, canale 640 del digitale terrestre e streaming su radioadige.tv.

Le ragazze di Zizza arrivano da un periodo in cui hanno giocato poco, a causa dello stop ai campionati, del rinvio di cui sopra e della pausa per il match di World League del Setterosa. L’obiettivo è riprendere il ritmo partita, in vista della serie di impegni che seguiranno il match tra le gialloblù e le lariane. 

In casa VetroCar c’è entusiasmo per il rientro di Sbruzzi dall’esperienza con la nazionale femminile. Si attende il recupero di tutte le atlete in organico, anche di Altamura uscita malconcia dal match di fine gennaio contro Catania. Ad inquadrare il match contro Como è il capitano Roberta Bianconi.

LEGGI ANCHE: Plateatici farmacie per tamponi, Benini replica: «Concessioni già decadute»

L’intervista a Roberta Bianconi

Come arrivate a questo incontro, dopo tre settimane senza match ufficiali? 

«La cosa che mi spiace è che da metà dicembre abbiamo giocato solo due partite. La voglia di riprendere è tantissima, la squadra vuole tornare a giocare e divertirsi, sperando di avere continuità negli impegni. Se non ci saranno nuove interruzioni, sarà un periodo intensissimo fino ad aprile». 

In che modo state vivendo questo periodo, in cui la classifica è sempre piena di asterischi per le partite rinviate? 

«Fortunatamente noi ne abbiamo pochi, a differenza di altre squadre. È una stagione strana. Nonostante la parvenza di normalità, anche quest’anno il Covid ha colpito e l’unico modo che abbiamo per affrontarlo è cercare di dare sempre il massimo in allenamento per mantenere la forma fisica e in partita provare a giocare come sappiamo». 

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

All’andata partiste bene per poi gestire il parziale. Era nelle vostre intenzioni? 

«Non era nelle intenzioni. La gestione del parziale è venuta di conseguenza alla piega presa dal match. È stata una gara particolare, senza particolare distacco di reti. La nostra prestazione non era stata brillante, mentre Como ci aveva creato qualche difficoltà, anche perché essendo una neopromossa non conoscevamo molto la loro squadra». 

Quali insidie nasconde questa prova? 

«La squadra lariana ha giocatrici che sono assieme da molti anni, quindi la loro forza è un sistema consolidato. Il loro atteggiamento è energico e abbiamo visto che le atlete si caricano l’un l’altra. Dovremo rimanere concentrate per tutto l’arco del match». 

La vostra testa sarà già un po’ a Padova per la partita successiva? 

«Non credo, sarebbe un grave errore. Bisogna pensare settimana per settimana a quello che ci attende. Da lunedì si penserà al match che verrà dopo». 

LEGGI ANCHE: Sparatoria di Trieste: ancora detenuto a Verona, è caso nazionale

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv