La Tezenis si prende gara 3. Domani sera Gara 4

Ha vinto 66-56 Gara 3 di finale la Tezenis Verona che, ieri sera, davanti a un AGSM Forum al completo, ha prevalso su Udine. Domani, sempre in casa dei gialloblù, si disputerà Gara 4. Fischio d'inizio alle 20.45.

Scaligera basket-udine

La Tezenis Verona si porta sul 2 a 1. Vince Gara 3 di finale, 66-56, al termine di una gara vibrante e intensa. È una serata magica all’AGSM Forum, davanti a 5200 spettatori che fanno registrare il tutto esaurito. Ora 48 ore di tempo, poi di nuovo in campo, domenica alle 20.45, per Gara 4. Il palazzetto è già aold-out per il match di domani.

Verona Chiude la gara con 3 giocatori in doppia cifra: Candussi, Caroti, Rosselli mentre Johnson si regala 12 rimbalzi. È una prestazione ancora una volta corale a fare la differenza, una prestazione che vale un importante punto nella corsa finale. 

La cronaca 

Al canestro di Antonutti, in apertura, risponde Johnson (3-2). Verona si guadagna un altro viaggio in lunetta, con Rosselli che non sbaglia (5-2). Dall’errore di Italiano, Verona riparte con trovando i primi due punti di Pini (7-2). La Tezenis mantiene il vantaggio con i canestri di Candussi e Casarin (11-4), Udine prova a scuotersi, lo fa con Lacey che mette 5 punti consecutivi; la gara accelera, Udine si fa sotto e alla tripla di Candussi risponde Giuri (16-15) ma sono gli ospiti, con i due liberi di Esposito, a passare avanti (16-17). L’errore dei gialloblù in attacco, regala ad Udine l’ultimo possesso del quarto che concretizza ancora con Esposito (16-19). 

I primi due minuti del secondo quarto sono tutti della Tezenis. Spinge sull’acceleratore e in attacco, in difesa alza le barricate e con la tripla di Caroti vola sul 26-19. I ragazzi di coach Ramagli mettono in campo un concentrato di energia e precisione che solamente la tripla di Lacey interrompe (26-22), solamente per un attimo, perchè Caroti in contropiede, deposita il 28-22. La gara si infiamma, Udine recupera con la coppia di americani sugli scudi, Lacey e Walters, prima trovando il vantaggio e poi allungando fino al 28-31 a metà parziale. La APU si ferma, la Tezenis torna avanti con il canestro di Johnson (32-31) lavorando bene in difesa e costringendo Udine all’errore. E’ ancora il capitano gialloblù a colpire (34-31) all’inizio dell’ultimo minuto. Si chiude con due prodezze, una di Anderson, che manda a segno Johnson, e di Cappelletti. Si chiude sul 38-35. 

Con la tripla di Caroti, in apertura di terzo quarto, l’AGSM Forum alza il volume (41-35). Il tecnico a Boniciolli, la prima tripla di Anderson, Verona costruisce in solo 3 minuti il +10 (45-35). Il match vive due minuti comandati dalle difese, durante i quali i gialloblù di coach Ramagli mantengono il vantaggio. Udine prova a riavvicinarsi (47-41) con Verona che si sblocca con il tiro dalla media di Candussi e mostrando i muscoli nel finale con Grant. Si va al risposo sul 52-42.  

Gli ultimi 10 minuti iniziano con l’entusiasmo dell’AGSM Forum. Il vantaggio in doppia cifra di Verona rimane fino a metà dell’ultimo quarto. Udine prova a ritrovare energie con la tripla di Cappelletti ma Verona c’è e risponde alla grande. Quando Anderson mette la tripla del 61-49, l’AGSM Forum diventa una bolgia. Poco dopo arriva quella di Rosselli, a 3 minuti dalla fine (64-50). E’ una festa all’Agsm Forum, Verona gestisce. Finisce nel tripudio gialloblù, è 66-56. 

Il commento di coach Ramagli

Al termine di Gara 3, coach Ramagli ha commentato: «Abbiamo giocato una gran partita, niente da dire. Gran partita dietro e davanti, intelligenti con una discreta disciplina abbiamo cercato le cose che volevamo fare. Poi Udine ha cercato di cambiare le carte in tavola cercando di non darci alcuni tipi di vantaggio e sono stati bravi in questo. Però noi siamo stati stabili dietro, efficienti al rimbalzo e non abbiamo fatto palle perse banali. Soprattutto abbiamo forzato Udine  a soli 13 assist, questa è una squadra che se può giocare nei canali di gioco che sono congeniali, di assist ne fa 20-24. Invece in queste tre partite ne hanno fatte 11, 12 e 13: questo vuol dire che siamo stati bravi ad usare le mani sulle linee di passaggio a cercare di sporcare i loro canali di gioco più congeniali. La partita è stata bella, i ragazzi sono stati molto bravi. Non c’è molto da aggiungere se non che giocare davanti a questo pubblico è un godimento».

Il commento di capitan Rosselli

«Arriviamo a questa gara 4 dopo aver fatto una bella partita in gara 3 – ha detto Rosselli – Sappiamo che non abbiamo fatto niente e il valore di Udine è alto. Fino a questo momento siamo stati bravi ad indirizzare le partite verso i nostri ritmi; loro hanno esperienza ed orgoglio, conosco tanti giocatori di Udine e so come sono caratterialmente sono sicuro che venderanno la cara la pelle. Abbiamo la possibilità di giocarcela davanti al nostro pubblico, in gara 3 i nostri tifosi ci hanno dato un grande aiuto. Il colpo d’occhio è stato fantastico, aspettiamo i nostri tifosi ancora più carichi». 

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv