Juric: «Bisogna continuare con questo spirito»

Il tecnico dell'Hellas è soddisfatto dopo il pareggio casalingo odierno contro il Cagliari, nonostante il Verona potesse forse chiudere la partita con i tre punti. «Abbiamo avuto qualche occasione in più, che forse potevamo sfruttare meglio».

Mister Juric (foto da Hellasverona.it)

«L’ottavo risultato utile consecutivo in dieci partite va tenuto conto. Sono e siamo molti soddisfatti, anche perché i ragazzi danno tutto in ogni partita e abbiamo raccolto ottimi risultati grazie al duro lavoro fatto di spirito di sacrificio e di volontà da parte della squadra. Bisogna continuare con questo spirito». Parole a caldo di mister Ivan Juric dopo il pareggio casalingo di oggi contro la formazione sarda.

Il tecnico in conferenza stampa sottolinea anche gli aspetti positivi e negativi di un pareggio che forse ai veronesi va stretto. «È stata una bella partita, in cui entrambe le squadre hanno creato gioco e nella quale entrambe potevano vincere. Noi abbiamo avuto qualche occasione in più, che forse potevamo sfruttare meglio. A tratti siamo stati bravi, in altri meno. In alcune situazioni abbiamo perso dei contrasti importanti, momenti nei quali il Cagliari ci ha messo in difficoltà».

Juric parla poi delle condizioni dei suoi: «Partita dopo partita stiamo recuperando giocatori, ma – complici gli infortuni appena superati – non tutti hanno i 90 minuti nelle gambe. C’è inevitabilmente disomogeneità di condizione. Ma dobbiamo farci l’abitudine, questa è una stagione del tutto particolare. Fa però piacere notare come i ragazzi abbiano voglia di recuperare il prima possibile per il bene della squadra, anzitutto».

A fine partita interviene anche l’autore del gol Mattia Zaccagni: «È stata una partita fisica e combattuta e, nonostante il campo pesante a causa della pioggia, abbiamo comunque espresso il nostro gioco. Abbiamo fatto una buona partita, tutto sommato è un punto giusto e ce lo teniamo stretto per l’obiettivo salvezza».

Per Zaccagni si tratta del secondo gol di fila che conferma il momento per lui positivo, in cui è arrivata anche la chiamata nelle settimane scorse della Nazionale di Mancini: «Sono davvero felice, tuttavia avrei preferito non segnare e portare a casa la vittoria. Abbiamo creato tanto ma, per oggi, va bene così. Ci riproveremo alla prossima. Fortunatamente il mister mi lascia una grande libertà di movimento in tutto il reparto offensivo, mi piace molto e sono contento che questo stia portando dei benefici sia a me stesso che, soprattutto, alla squadra».

Per quanto riguarda le prossime partite Zaccagni non ha dubbi: «Siamo carichi, non temiamo nessuno. Dovremo affrontare dei match ravvicinati, se vogliamo ottenere dei buoni risultati dobbiamo dare il massimo e allenarci bene in settimana. La sfida di sabato sera contro la Lazio? Andiamo ad affrontare una grandissima squadra con un grande blasone, anche a Roma cercheremo di mettere in campo tutte le nostre qualità, cercando prima di tutto di prepararla al meglio».