Interrotta la striscia positiva per la Tezenis Verona, sconfitta contro Monferrato

Dopo tre vittorie contro trapani, Bergamo e Urania, sconfitta in casa per la Scaligera Basket 64 a 68. Vince la Novipiù Monferrato. «Dieci giorni di stop, sicuramente, hanno influito a perdere ritmo però la stagione è così» afferma coach Diana.

Si arresta a tre successi la striscia di vittorie consecutive della Tezenis Verona. A battere l’imbattibilità di inizio 2021 è stata Novipiù JB Monferrato che conquista la vittoria all’AGSM Forum con il punteggio di 64-68.

«E’ stata una partita molto brutta, credo anche da vedere. Abbiamo giocato ad un ritmo troppo basso soprattutto a livello offensivo» commenta deludo Coach Diana. «Questo non ci ha mai fatto entrare realmente in partita a livello di agonismo e di gioco. Abbiamo tenuto a livello difensivo di più di altre volte però non abbiamo mai avuto l’inerzia della partita, la foga, la continuità».

«Una squadra completamente diversa rispetto a quella di Milano, questo dispiace molto. Dieci giorni di stop – dovuti al rinvio contro Reale Mutua Torino – , sicuramente, hanno influito a perdere ritmo però la stagione è così» prosegue. «Ora abbiamo subito una partita mercoledì, dobbiamo proiettarci con la testa alla prossima partita archiviando questa brutta sconfitta».

Per la Tezenis, ancora senza Rosselli, il match ha salutato il ritorno nelle rotazioni di Giovanni Pini e Lorenzo Caroti, entrambi assenti nelle ultime uscite. Una gara di grande equilibrio per tutti i 40 minuti, spezzato solamente nel finale dalla formazione ospite capace di raggiungere un importante +6, determinante per il successo del match.

Dopo la tripla di Candussi che ha aperto il match (3-0), la Novipiù accelera con un break di 0-6. Redivo ne mette 4 consecutivi, ma subito dopo arriva la risposta di Verona. Greene trova la prima tripla, Candussi mette il nuovo vantaggio che vale l’8-6.

LEGGI ANCHE Il Napoli parte a razzo, ma l’Hellas si impone al Bentegodi

Casale torna avanti (10-13) e coach Diana manda in campo Giovanni Pini, all’esordio stagionale. È proprio lui a tenere in scia in gialloblù (12-13), Greene firma il pareggio (15-15) e Caroti lo conferma nell’ultimo minuto (17-17). L’ottima difesa della Tezenis, costringe la formazione di coach Ferrari all’infrazione dei 24’’ nell’ultimo possesso, si chiude in parità.

Break di 4-0 in apertura di secondo quarto con i canestri di Pini e Janelidze in rapida sequenza. È un vantaggio che la Tezenis si tiene stretta fino a metà parziale, quando Casale torna pericolosamente sotto confermando l’equilibrio in campo. Pini e Candussi interrompono l’astinenza dei gialloblù, rimettendo dietro la formazione di coach Ferrari (32-30), poi i due liberi di Caroti chiudono il primo tempo, fissando il punteggio sul 34-30.

La Novipiù reagisce in maniera perentoria ad inizio di terzo quarto, arrivando sul 35-38 complice un buon lavoro in difesa e trovando le letture giuste in attacco. Martinoni mette 4 punti consecutivi e il canestro dalla media di Candussi è l’unico dal campo nella prima metà del parziale (37-41). 

È proprio da lì che la Tezenis riparte con forza: Jones alza l’intensità in difesa (uno sfondo e una recuperata), mette una tripla e regala l’assist per il canestro di Caroti dalla lunga distanza (43-41). Ferrari chiama time out, al rientro in campo la JB torna avanti (43-45), vantaggio che mantiene anche prima della sirena di chiusura del quarto (46-47).

Ultimi 10 minuti che viaggiano, in apertura, sul filo dell’equilibrio. Tomassini conferma il pareggio sul 50-50, poi mette i due liberi del nuovo vantaggio gialloblù (52-50). Gli ultimi minuti sono un susseguirsi di emozioni, Casale riesce ad accelerare a 3 minuti dalla fine. L’errore in attacco di Greene e il canestro di Redivo fissano il punteggio sul 57-61; coach Diana chiama time out, al rientro in campo un nuovo errore da tre punti per i gialloblù ma lo stesso fa Redivo dall’altra parte del campo. 

Ad un minuto dalla fine i due liberi di Redivo portano Casale sul +6 (57-63). Verona si aggrappa ai liberi di Candussi, (59-63) e alla tripla di Jones (64-66) ma negli ultimi secondi non riesce a ribaltare la situazione. Chiude Thompson a cronometro fermo realizzano i due liberi e fissando il punteggio sul 64-68.

Subito in palestra per preparare il turno infrasettimanale che vedrà la Tezenis affrontare fuori casa l’Agribertocchi Orzinuovi. Palla a due prevista mercoledì 27 gennaio alle ore 20:30.

Tabellini

Tezenis Verona – Novipiù JB Monferrato 64-68 (17-17, 17-13, 12-17, 18-21)

Tezenis Verona: Francesco Candussi 14 (4/10, 1/1), Phil Greene iv 11 (2/8, 1/7), Giovanni Tomassini 10 (4/4, 0/2), Bobby ray Jones 9 (0/3, 3/8), Lorenzo Caroti 9 (1/4, 1/6), Giovanni Pini 4 (2/4, 0/1), Giga Janelidze 4 (2/3, 0/1), Giovanni Severini 3 (0/0, 1/5), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0), Leonardo Beghini 0 (0/0, 0/0), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/0), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/0)Tiri liberi: 13 / 14 – Rimbalzi: 35 11 + 24 (Bobby ray Jones 8) – Assist: 15 (Phil Greene iv 7)

Novipiù JB Monferrato: Lucio Redivo 19 (5/10, 0/5), Sam Thompson 13 (2/5, 1/6), Luca Valentini 13 (3/6, 1/1), Simone Tomasini 9 (2/5, 1/5), Niccolo Martinoni 8 (4/6, 0/2), Gora Camara 6 (2/6, 0/0), Alessandro Sirchia 0 (0/0, 0/0), Daniel Donzelli 0 (0/0, 0/0), Carlo Cappelletti 0 (0/0, 0/0), Aaron Lomele 0 (0/0, 0/0), Yannick Giombini 0 (0/0, 0/0)Tiri liberi: 23 / 26 – Rimbalzi: 42 9 + 33 (Niccolo Martinoni 10) – Assist: 7 (Lucio Redivo 3)

Dopo la sconfitta casalinga contro la Novipiù Jb Monferrato, la Tezenis Verona si proietta alla prossima sfida di campionato in programma mercoledì alle ore 20.30 in trasferta sul campo dell’Agribertocchi Orzinuovi.

Lunedì i gialloblù saranno impegnati in un allenamento pomeridiano a partire dalle ore 17.30. Martedì è in programma una doppia seduta di lavoro: al mattino dalle 10.00 e nel pomeriggio dalle 17.00. Mercoledì ultima sessione a Verona dalle 10.45, nel pomeriggio la partenza per Orzinuovi.