Il Cus Verona riparte, tanti gli sport disponibili

Dopo l'emergenza Covid-19 le sezioni sportive del Cus Verona si sono attivate subito per poter proseguire il più possibile l'attività a distanza.

cus verona

L’emergenza Covid-19 ha fermato tutti i campionati sportivi, alcuni nel momento più importante, alcuni ancora prima di avere inizio. Le sezioni sportive del Cus Verona si sono attivate subito per poter proseguire il più possibile l’attività a distanza, attraverso le piattaforme web, mantenendo i contatti e, soprattutto, la voglia di fare sport.

Attualmente, con l’allentarsi delle misure di sicurezza, alcune attività sportive sono ripartite, oppure sono ai nastri di partenza, pronte a tornare in campo, su pista, ovunque ci sia la possibilità di fare sport nel rispetto delle regole di sicurezza. Una delle priorità è stata quella di dare ai più piccoli la possibilità di uno spazio immenso, all’aria aperta, come Parco Verde Paradiso, dove partecipare ai centri estivi.

CUS Verona Pallacanestro: le strutture per lo svolgimento della pallacanestro, collegate a Scienze Motorie, sono attualmente chiuse. Si attende quindi la loro riapertura, mentre si cercano altre possibili soluzioni per poter tornare in campo al più presto, in attesa che le sedi universitarie possano riaprire.

CUS Verona Volley: L’attività di pallavolo, con le squadre universitarie maschili e femminili, si è conclusa nell’ultima settimana di maggio, mantenendo quindi al meglio possibile il termine naturale della stagione attraverso il potenziamento a distanza e gli allenamenti online. Anche in questo caso, per riprendere l’attività in palestra, si attende la riapertura delle strutture di Scienze Motorie, con l’augurio che possa avvenire entro settembre-ottobre prossimi

CUS Verona Calcio a 5: la squadra cussina ha ricevuto l’ufficialità, da parte della federazione, del congelamento dei campionati, con nessuna retrocessione e, di conseguenza, la quarta salvezza consecutiva ottenuta. Le iscrizioni per la nuova stagione dovrebbero riaprire alla fine di luglio, con l’inizio delle attività prevista ad ottobre, salvo diverse indicazioni.

CUS Verona Kendo: la sezione Kendo ha proseguito il proprio lavoro attraverso lezioni online, mentre la struttura in cui normalmente si pratica rimane chiusa per il termine della stagione. L’obiettivo è di riuscire a ripartire verso la metà di settembre, e mentre si cercano nuovi spazi all’aperto per la pratica, si continua a lavorare insieme, virtualmente.

CUS Verona Karate: l’anno sportivo è terminato a fine maggio, l’attività è quindi al momento ferma, in attesa delle riaperture delle palestre comunali.

CUS Verona Canoa: fra la fine di giugno e l’inizio di luglio, il CUS Canoa ripartirà con dei corsi, suddivisi in piccoli gruppi.

CUS Verona Hockey: trattandosi di sport di contatto, il mondo dell’hockey in line attende chiarimenti, da parte della Federazione, per sapere quando e con che modalità tornare in pista. Alcuni giorni fa si è svolta una riunione federale, ma in attesa dei protocolli l’attività rimane ferma per la naturale pausa estiva. L’obiettivo auspicato dalla dirigenza cussina è di poter anticipare i tempi di riparenza già verso la metà di agosto, dando modo agli atleti, sia maschili che femminili, di tornare il prima possibile al lavoro in vista di una nuova formula di campionato che anticiperebbe i tempi. Si attende quindi di poter riprogrammare l’intera stagione, mentre i ragazzi si allenano individualmente.

CUS Verona Pattinaggio: due settimane fa è ripresa l’attività presso l’area Santini. Le altre palestre in utilizzo alla sezione pattinaggio non sono ancora state riaperte, e per il momento a scendere in pista sono gli atleti prettamente agonisti, circa 25 in totale, suddivisi in gruppi di massimo 8 atleti. In base all’andamento delle prossime settimane, la sezione valuta la partecipazione a gare che si svolgeranno a fine agosto, per non pedere del tutto una stagione che ha già visto l’annullamento delle gare provinciali, regionali e nazionali. Il progetto prevede di continuare l’attività fino a inizio agosto, in attesa di poter riaccogliere in pista anche gli atleti non agonisti.

Hydras CUS Verona Quidditch: proprio in questi giorni è ripartita l’attività del quidditch, adattata con esercizi e allenamenti che evitano il contatto, con una serie di test e di prove a corpo libero per tornare a lavorare in squadra dopo la lunga interruzione.

Discover CUS Verona Ultimate Frisbee: anche la sezione frisbee rispetta la pausa estiva naturale, contando di far ripartire l’attività per settembre.

CUS Verona Triathlon: non si è mai fermata l’attività di triathlon, che ha proseguito con allenamenti online durante il periodo di quarantena con appuntamenti settimanali fissi, due allenamenti funzionali, una seduta di stretching e tre sedute di rulli. Con la possibilità di tornare ad allenarsi all’aperto, sono ripresi gli allenamenti di due corse settimanali, una uscita in bicicletta e un’uscita di nuoto sul lago. A luglio, la sezione conta di indire una “gara virtuale” per celebrare il ritorno allo sport.