Il 22 maggio l’Università fa squadra a Straverona

Studentesse e studenti, personale docente e tecnico amministrativo dell'Università di Verona parteciperanno alla manifestazione cittadina con la maglia “Univr - il Sapere a colori”.

Università Straverona 2018
L'edizione del 2018 di Straverona. Foto d'archivio

Il 22 maggio l’Università fa squadra a Straverona

Dopo le difficoltà del periodo Covid, anche all’università di Verona è tanta la voglia di creare occasioni di condivisione collettiva. Per questo, quindi, l’Università di Verona ha pensato di favorire e sostenere la partecipazione di tutta la comunità universitaria a Straverona. La corsa è la più attesa e partecipata manifestazione podistica non competitiva cittadina, con l’iniziativa UniVRun@Straverona. Al fianco dell’Università, ci saranno anche il Centro universitario sportivo (CUS) e l’Esu di Verona.

L’iniziativa

L’iniziativa è stata presentata lo scorso 10 maggio da Roberto Giacobazzi, prorettore dell’ateneo e da Claudio Valente, presidente dell’Esu di Verona. Insieme a loro, era presente anche Davide Adami, presidente del Cus Verona. Tra gli interventi, anche quello di Federico Schena, referente scientifico del progetto e delegato del Rettore alla Didattica e allo Sport.

Università di Verona Straverona
Da sinistra: Adami, Giacobazzi, Valente e Schena

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

L’Università in campo con una maglietta personalizzata

Il 22 maggio sarà quindi un’occasione di corsa e camminata anche per le studentesse e gli studenti, ma non solo. Potranno gareggiare anche i docenti, le ricercatrici e i ricercatori e il personale tecnico e amministrativo dell’Ateneo. I partecipanti indosseranno la maglia “Univr – il Sapere a colori”, creata per l’occasione. L’obiettivo è fare comunità e rafforzare il connubio tra mondo universitario e attività sportiva. 

Il commento di Federico Schena

«Correre o anche solo camminare – ha spiegato Federico Schena – sarà un’occasione di coesione per i circa 1.800 dipendenti e gli oltre 28mila studenti di ateneo. Un modo per riscoprire insieme la città, in un movimento che fa bene alla salute e in uno spazio di relazione». 

Leggi anche: La Straverona 2022 corre per la ricerca sulla fibrosi cistica

Il programma di allenamento organizzato dall’Ateneo

Per arrivare pronti all’appuntamento, non poteva mancare il momento di preparazione e formazione, il Ready to run Straverona. Da qualche settimana, infatti, la sezione Scienze Motorie del Cus, attraverso il Centro Maratona, ha ideato un programma di allenamento ad hoc per accompagnare chi lo desidera nella preparazione. Il programma fa affidamento, come trainer, su docenti e laureandi dei Corsi di laurea in Scienze motorie. Studiato dagli esperti di Scienze motorie per essere un’opportunità per tutte e tutti, il training prevede sei livelli differenti di intensità. Si articola in dieci allenamenti praticati in diverse aree verdi della città, tra Borgo Venezia, Borgo Roma e il Centro Cus di Parona.  

radio adige tv

👇 Ricevi il Daily! È gratis 👇

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP 👈
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM 👈