Hellas, Zaffaroni: «Contro il Lecce importante avere il giusto atteggiamento»

Domani il Verona affronta il Lecce al Bentegodi. Sfida fondamentale in chiave salvezza, ma insidiosa, contro una squadra che arriva da sei risultati utili consecutivi.

Hellas Verona, Marco Zaffaroni
Marco Zaffaroni

Al Bentegodi arriva il Lecce per la sfida con l’Hellas Verona, domani sabato 21 gennaio alle 15. Ecco le dichiarazioni dell’allenatore gialloblù Marco Zaffaroni alla vigilia della partita.

Mister, perché la gara di domani sarà più difficile di quella di San Siro?

“Penso che da un punto di vista tecnico l’Inter sia una delle squadri più forti d’Italia e d’Europa: chi gioca contro di loro ha difficoltà soprattutto da un punto di vista fisico, mentre da quello emotivo sai che esistono queste differenze e quindi la affronti con più leggerezza mentale. Contro il Lecce – ma come anche contro la Cremonese – sarà una gara in cui si pareggeranno aspetti tecnici e fisici, e quindi cambierà l’aspetto mentale. Per questo motivo è una gara nella quale sappiamo di non dover sbagliare atteggiamento iniziale, mettendoci la massima attenzione e concentrazione. Dovremo riuscire ad entrare in campo con la testa sgombra e avere la forza di pensare solamente alla partita”.

Il Lecce viene da un ottimo momento di forma, che partita sarà?

“Sappiamo che loro vengono da sei risultati utili consecutivi, e come caratteristica hanno senza dubbio anche quella di vivere sulle ali dell’entusiasmo della promozione conquistata la scorsa stagione. Hanno giocatori che vogliono dimostrare di poter stare in questa categoria, fisicamente stanno bene e gli ultimi risultati lo stanno dimostrando. Sarà una gara molto insidiosa: non dovremo sbagliare atteggiamento”.

LEGGI ANCHE: Incidente sul lavoro a Marano, operaio ferito alla testa

La partita di domani avrà molteplici significati: segna infatti la fine del girone di andata…

“Il tempo è una variabile importante, ma il nostro focus oggi è quello di pensare alla partita di domani senza lasciarci distrarre da altri pensieri. Dobbiamo essere concentrati sulla gara di domani sapendo che poi ce ne restano altre diciannove. Sappiamo che è una gara importante da non sbagliare, ma le diamo il giusto peso”.

Lo spirito e l’aggressività tipici del Verona, andando a prendere alti gli avversari: stai trasferendo queste caratteristiche ai giocatori?

“Questa tipologia di gioco ha caratterizzato il gioco del Verona negli ultimi anni e questi sono i principi devono rimanere anche nel gioco di oggi. Domani si andranno ad affrontare due squadre che interpretano le partite in questo modo. Penso sarà un bel duello e noi ci proveremo in tutti i modi: sappiamo che sarà una battaglia, e che non dovremo sbagliare l’approccio alla partita da questo punto di vista”.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Sono arrivati tre ragazzi nuovi, li vedremo in campo o in panchina domani?

“Ngonge farà oggi il primo allenamento e lo valuteremo. Zeefuik e Braaf sono arrivati a inizio settimana e sono reduci da un periodo senza partite ufficiali, hanno quindi giocato poco: in questi giorni abbiamo iniziato a testare la loro condizione per valutare quanto fossero pronti”.

Che collocazione tattica hanno i nuovi acquisti?

“Zeefuik è un esterno destro, può essere impiegato come quinto di centrocampo. Braaf lavora prevalentemente sulla trequarti, come caratteristiche tecniche è un ragazzo che ha qualità, come quella di poter saltare l’uomo nell’uno contro uno. Ci servono giocatori che abbiano voglia di provarci, di passare questi mesi ‘dentro’ quest’esperienza, sempre concentrati. A livello tattico vedremo comunque piano piano, per il momento dobbiamo cercare di portarli ad avere un’ottima condizione fisica”.

CALCIO: TUTTI I RISULTATI IN TEMPO REALE, DALLA SERIE A AI DILETTANTI

Domani farà pieno affidamento su Ilic e Hien?

“Isak e Ivan questa settimana si sono allenati bene. Fanno parte del nostro gruppo e saranno convocati per la sfida di domani”.

Che impatto ha avuto la vittoria dello Spezia contro il Torino?

“Sinceramente penso che non dobbiamo farci influenzare dai risultati delle altre squadre: meno guardiamo la classifica e meglio è, non dobbiamo permetterci di sprecare energie in questo modo. Non sarà semplice, ma da qui alla fine dovremo avere molta forza mentale e la capacità di spendere energie solo per ciò che riguarda noi stessi”.

Domani ci si aspetta una bella cornice di pubblico…

“È un aspetto fondamentale per noi, sappiamo quanto i nostri tifosi siano importanti, e lo sono tanto più quando vedono l’atteggiamento che la squadra sta mettendo in queste partite. Noi dobbiamo assicurare ai tifosi il nostro massimo impegno: così facendo il pubblico di Verona può diventare il nostro dodicesimo uomo”.

Gli infortunati?

“Faraoni sta rispettando i tempi di recupero e comincerà a breve il lavoro sul campo come previsto. Per quanto riguarda Verdi penso che dalla prossima settimana rientrerà in gruppo con la squadra, mentre non conosciamo ancora bene i tempi di recupero di Hrustic”.

LEGGI IL VERONA SPORT
Ricevi ogni domenica i risultati del calcio dalla Serie A ai dilettanti in tempo reale!
CLICCA QUI PER RICEVERE IL VERONA SPORT

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM