Finalmente la vittoria: Hellas Verona-Sampdoria 2-1

Tutte le reti sono arrivate in otto minuti nel finale del primo tempo. Prima avanti gli ospiti con Caputo, poi il verona passa in vantaggio con l’autorete di Audero e il gol di Doig.

Hellas Verona-Sampdoria
Hellas Verona-Sampdoria

Allo stadio ‘Bentegodi’ si è giocata oggi Hellas Verona-Sampdoria, quinta giornata della Serie A 2022-2023. «La voglia di vincere è grande», aveva detto alla vigilia della gara mister Cioffi. E infatti la prima vittoria della stagione è arrivata per 2-1.

LEGGI ANCHE: Cioffi: «Dedico la vittoria a tutto l’ambiente Hellas Verona»

Primo tempo in breve

Al 6′ ammonito Sabiri della Sampdoria. Al 13′ buona occasione per gli ospiti con Caputo, ma il portiere gialloblù Lorenzo Montipò ci mette una pezza.

Caputo però con un tiro dal limite insacca al 40′, con l’assist di Rincon.

Il Verona ritrova subito il pareggio grazie a un autogol di Audero al 44′. Parità ristabilita sull’1-1.

In chiusura di primo tempo il Verona si porta avanti grazie alla prontezza di Doig su un rimpallo. Il primo tempo finisce 2-1.

Secondo tempo in breve

Al rientro in campo, c’è la prima sostituzione del Verona. Entra Gunter per Dawidowicz. Ammonito Ilic dell’Hellas al 3′.

In apertura di secondo tempo buone occasioni da entrambe le parti, prima per Caputo della Samp, poi per Lasagna su cross di Doig.

Al 62′ ammoniti Colley della Sampdoria e Henry del Verona.

Al 75′ buon tentativo di Lazovic, ma Audero dice no.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Hellas Verona-Sampdoria 2-1

Reti: 40′ Caputo, 45′ Audero (AUT), 45+3′ Doig

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz (dal ’46 Günter), Hien, Coppola; Terracciano (dal ’89 Hongla), Ilic (dal 73′ Tameze), Veloso (dal 85′ Depaoli), Doig; Lasagna (dal 73′ Kallon), Lazovic; Henry
A disposizione: Chiesa, Perilli, Faraoni, Verdi, Hrustic, Ceccherini, Djuric, Cabal, Cortinovis, Sulemana
Allenatore: Gabriele Cioffi

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski (dal 72′ Leris), Ferrari, Colley, Augello; Rincon, Vieira (dal 72′ Villar), Verre (dal 59′ Djuricic); Sabiri; Quagliarella (dal 59′ Gabbiadini), Caputo
A disposizione: Ravaglia, Amione, Conti, Pussetto, Murillo, Yepes, Murru
Allenatore: Marco Giampaolo

Arbitro: Paolo Valeri (Sez. AIA di Roma 2)
Assistenti: Fabiano Preti (Sez. AIA di Mantova), Alessio Berti (Sez. AIA di Prato)

NOTE. Ammoniti: Sabiri, Ilic, Henry, Colley. Spettatori: 16.675

LEGGI ANCHE: Verona, scontro auto-moto. Un morto

La cronaca della partita

Il primo tempo inizia in equilibrio, con il Verona che crea molto sulla catena di sinistra con Lazovic e Doig e la Sampdoria che sfrutta le ripartenze in contropiede. Al 9’ la prima occasione del match capita sui piedi del numero 8 gialloblù: servito nello spazio da HenryLazovic riceve e calcia, ma Audero si oppone con il corpo e devìa il tiro.

Al 13’ primo squillo degli ospiti con Caputo, che di testa da pochi metri prova a concludere, ma Montipò è reattivo e riesce a respingere e ad allontanare la conclusione del numero 10 blucerchiato. Al 34’ per l’Hellas ci prova ancora Lazovic con un tiro dalla distanza, ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa.

Il Verona prova a manovrare alla ricerca della rete del vantaggio, ma al 40’ è la Sampdoria ad andare in rete con Caputo, che con un sinistro a giro dai 15 metri trova l’angolino più lontano e segna.  

L’Hellas, nonostante lo svantaggio non si scompone, continua a manovrare e allo scadere del primo tempo trova il gol dell’1-1: Henry incorna di testa il cross dalla destra di Terracciano, il pallone schizza sulla traversa, batte sulla schiena di Audero e termina poi in rete.

Tre minuti più tardi, con il primo gol in Serie A di Josh Doig, il Verona passa in vantaggio: Henry crossa al centro per Lasagna, il numero 11 si avventa sul pallone, Audero riesce ad anticiparlo ma il pallone finisce sui piedi dell’esterno scozzese che segna così la rete del 2-1 Hellas.

Nella ripresa, il Verona continua ad attaccare e al 48’ sfiora la rete del 3-1 con Doig, che di potenza ci prova defilato sulla sinistra, ma Audero con i pugni riesce a respingere. Al 74’ l’occasione del gol capita a Lazovic, che servito sulla corsa da Tameze si invola verso la porta blucerchiata e calcia di sinistro, ma il portiere doriano riesce a contrastare il suo tiro.

Due minuti più tardi è ancora Doig a essere pericoloso: il numero 3 gialloblù, con un tiro di prima intenzione dai 20 metri, prova a sorprendere Audero, ma l’estremo difensore blucherchiato riesce indietreggiando a respingere la conclusione.

All’81’ l’occasione per chiudere il match è di Veloso: il capitano, servito in profondità da Hien, avanza fino al limite dell’area e calcia, ma Audero riesce a deviare la sua conclusione. L’unica occasione della ripresa per gli ospiti arriva al 90’, con Caputo che calcia potente di sinistro dall’area gialloblù, ma la sua conclusione termina sul fondo.

LEGGI ANCHE: Il comandante Altamura: «Borgo Roma non è il Bronx»

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv