Hellas, un pareggio e poco spettacolo contro la Fiorentina

Finisce 1-1 la sfida dell'Hellas Verona fuori casa contro la Fiorentina. Gol all'8' pt di Veloso per il Verona su rigore e pareggio al 19'pt di Vlahovic sempre dal dischetto. Una sfida spigolosa a causa dei molti falli e contrasti a centrocampo. Prossima partita mercoledì 23 dicembre alle 18.30 al Bentegodi contro l'Inter.

Termina con un pareggio 1-1 la sfida tra Fiorentina ed Hellas Verona, giocata alle 15 all’Artemio Franchi di Firenze. Parziale riscatto della squadra di Aglietti che guadagna un punto dopo la sconfitta di mercoledì scorso contro la Sampdoria. Gol di Veloso per il Verona all’8’pt su rigore. Sempre dal dischetto il pareggio di Vlahovic al 19’pt.

Soddisfatto comunque mister Juric, soprattutto dalle prove offerte dai giovani. «In una situazione di emergenza, abbiamo dando il massimo, facendo una partita seria e concedendo poco. Una partita non bella ma intensa, con un pareggio importante dopo la sconfitta con la Sampdoria».

«Difficile lavorare sul gioco quando mancano giocatori, abbiamo dovuto adattarci. Mi è piaciuto molto il reparto difensivo, perché siamo rimasti concentrati» continua. «Stiamo cercando di lavorare sul gioco che manca un po’, ma l’importante è che andiamo avanti, non molliamo e i giovani crescano individualmente».

«I punti sono tanti in tredici partite, nella partita di mercoledì sarà tosto recuperare i giocatori ma speriamo che ci siano dei rientri tra gli infortunati e gli squalificati» conclude. «I giovani stanno crescendo e oggi hanno dimostrato le loro qualità. Dobbiamo lavorare bene e con serenità».

La partita

Subito avanti il Verona con Lazovic Salcedo che spingono sulla sinistra. Primo episodio chiave della gara dopo 2 minuti. Contatto Barreca-Salcedo in area di rigore, l’arbitro Fourneau indica il dischetto. L’arbitro viene richiamato al var per rivedere l’episodio e viene confermato il calcio di rigore. Veloso si presenta dal dischetto e batte Dragowski. Verona in vantaggio all’8 pt. Dopo pochi minuti arriva il pareggio, firmato da Vlahovic al 19’pt sempre su rigore per fallo di Gunter sullo stesso attaccante.

Raggiunto il pareggio le due squadre impostano una partita molto fisica e con parecchi contrasti, alcuni puniti con i cartellini. Termina un primo tempo non sensazionale da parte dei 22 in campo, gara molto spigolosa. Poco lavoro per i due portieri, le due difese stanno facendo bene il proprio dovere al momento. 

Secondo tempo che comincia con un’occasione per il neo entrato Magnani nel Verona. Pericoloso sul cross di Dimarco, tocco fortuito nello stacco su Amrabat con il pallone che esce di poco. Continua il match sulla falsa riga del primo tempo, molti falli e poco gioco. Al 34′ st esordio assoluto per Yeboah, l’ultima mossa di Juric, classe 2002 che rimpiazza Zaccagni. Passa un minuto e Milenkovic sfiora il gol su colpo di testa da pochi passi.

Grande percussione a dieci minuti dalla fine di Ruegg che sfonda palla al piede, ma il sinistro è facile preda di Dragowski. Passano i quattro minuti di recupero ma il risultato non cambia, 1-1 tra Fiorentina ed Hellas. Prossima partita mercoledì 23 dicembre alle 18.30 contro l’Inter.

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Igor; Venuti (60′ Lirola), Bonaventura (60′ Callejon), Amrabat, Castrovilli, Barreca (60′ Biraghi); Ribery, Vlahovic. All. Prandelli

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter (51′ Magnani), Ceccherini; Faraoni, Tameze (71′ Ilic), Veloso, Dimarco; Zaccagni, Lazovic (71′ Ruegg); Salcedo (46′ Colley). All. Juric


Ammoniti: Bonaventura (F), Dimarco (V), Juric (V), Ceccherini (V), Igor (F), Prandelli (F)