Hellas, tre sberle al Benevento e 38 punti in classifica

Primo gol di Lasagna con la maglia gialloblù. Il Verona può continuare a sognare.

Foto da pagina Facebook Hellas Verona FC

L’Hellas non smette più di stupire conquistando un’altra vittoria in trasferta, scavalcando il Sassuolo e portandosi all’ottavo posto in solitaria. Di Faraoni e Lasagna i gol per i gialloblù, in mezzo l’autorete di Foulon.

Il Verona si porta in vantaggio al minuto 25 con un colpo di testa di Faraoni, trovato sul secondo palo da un grande traversone di Lazovic dalla fascia sinistra. Passano solamente nove minuti quando Foulon, entrato ad inizio gara per l’infortunio di Letizia, nel tentativo di respingere un altro cross proveniente dalla sinistra infila il proprio portiere con un colpo di testa in tuffo.
L’Hellas chiude la gara già ad inizio ripresa con Kevin Lasagna che, dopo aver lasciato sul posto Glik, entra in area e con il sinistro fulmina Montipò.

Il commento di Juric

Grande soddisfazione anche per il tecnico Ivan Juric che a fine partita commenta: «Abbiamo fatto una gara quasi perfetta sotto ogni aspetto. Forse avremmo potuto fare anche qualche gol in più, viste le tante occasioni, ma i ragazzi hanno dato tutto e lo hanno fatto fino alla fine. Abbiamo giocato veramente una bella partita.»

L’allenatore si sofferma poi sul primo gol di Kevin Lasagna con la maglia dell’Hellas e sulle ambizioni per l’ultima parte di stagione: «Kevin è un ottimo giocatore e un ragazzo splendido, che si allena bene, e sicuramente trovare il gol è importante per lui come per tutti gli attaccanti. Se ci sono margini per poter ambire a posizioni ancora più alte di classifica? Io guardo sempre verso il basso, ma anche verso l’alto. Vogliamo affrontare le partite con il giusto spirito per provare a fare qualcosa di speciale».

Infine un commento sul giovane Andrea Gresele, dimesso dall’ospedale di Negrar pochi giorni fa:« È stato un periodo difficile per tutti, perché la Primavera fa tanti allenamenti con noi e quindi conosciamo benissimo il ragazzo: è splendido, grintoso e gioca con molto cuore. Penso che queste qualità lo abbiano aiutato in un momento così delicato».

LEGGI ANCHE: Hellas, Andrea Gresele dimesso dall’ospedale Don Calabria

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM