Hellas-Benevento, Juric: «Sarà una partita tosta, ma ce la metteremo tutta»

A poche ore dal posticipo Verona-Benevento alle 20.45 allo stadio Bentegodi, il tecnico dell'Hellas Verona Ivan Juric ha presentato la gara in conferenza stampa.

Poche ore al posticipo del lunedì sera del Campionato di Serie A, che chiuderà la sesta giornata con Verona-Benevento alle 20.45 allo stadio Bentegodi. Il tecnico dell’Hellas Verona Ivan Juric ha presentato la gara in conferenza stampa preoccupato dai numerosi infortuni accorsi alla sua squadra.

«Ci stiamo preparando al massimo tra mille difficoltà, ci siamo allenati per fare risultati. Siamo in difficoltà per i numerosi infortuni ma vedo anche molta voglia del gruppo di uscire da questo momento di emergenza totale» ha affermato. «A centrocampo, purtroppo, si è fermato Vieira, per il quale valuteremo i tempi di recupero in questi giorni. Colley ha preso un colpo all’anca contro il Venezia: valuteremo anche lui in queste ore. Günter non giocherà, ha trascorso 18 giorni a casa a causa del Covid e deve recuperare. Barak invece era già tornato in campo, anche contro il Benevento sarà convocato, così come Lovato, Ceccherini e Di Carmine. In difesa abbiamo recuperato Magnani e Dawidowicz, che possono essere delle valide alternative. Rüegg si è appena fatto male, non è il momento di fare una prognosi, aspettiamo e speriamo torni presto, così come Faraoni e Veloso».

«Abbiamo riflettuto molto sulla situazione infortuni. Prima del lockdown l’anno scorso giocavano sempre gli stessi e nessuno si è fatto male, mentre in questo periodo i ragazzi sono molto sollecitati e non hanno potuto assorbire i carichi di lavoro, perché il tempo è stato poco, perché fra una stagione e l’altra non c’è stato praticamente stacco, perché si è tornati subito a giocare gare ufficiali» ha continuato. «Noi giochiamo con molta intensità e questo è il nostro modo di affrontare le partite: abbiamo diminuito i carichi di lavoro, ma non posso chiedere ai miei ragazzi di rallentare, perché il nostro calcio è fatto di vigore, intensità, ritmi alti. In questa settimana ho visto una volontà incredibile dei ragazzi, cercano sempre di fare ciò che io chiedo loro. E anche di più. Tutto questo lo devo al lavoro quotidiano e al lavoro del mio staff, che ritengo essere uno dei migliori in Italia».

Commentando la partita contro la Juventus, Juric si è detto molto soddisfatto. «La partita contro la Juventus è diversa dalle altre. Contro i bianconeri abbiamo giocato come ho chiesto ai ragazzi, con coraggio e forza. Contro il Parma e il Genoa parliamo di due partite differenti dalla prima. Se noi comandiamo il gioco, come successo in queste due, poi dobbiamo essere più bravi a finalizzare. Ma noi possiamo migliorare in tutte le partite, sia in quelle contro le squadre come la Juve, sia nelle altre».

«Il Benevento è una squadra che già l’anno scorso ha dimostrato di essere da Serie A» continua Juric. «Hanno aggiunto calciatori di valore rispetto all’annata precedente. Hanno fatto delle belle prestazioni, si conoscono e lavorano bene. Anche contro il Benevento il nostro dovere è sempre quello di dare il massimo, perché ogni sfida è un’occasione per fare punti. Sarà una partita molto intensa e importante, ce la metteremo tutta».

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI SPORT