Hellas alla prova della verità, nel ricordo di Luca Vialli

Dopo il confortante pareggio ottenuto a Torino, domani sera al Bentegodi il Verona è chiamato a dare continuità, soprattutto di risultati. Arriva la Cremonese, diretta concorrente per la salvezza che giocherà con una maglia celebrativa dedicata al campione scomparso.

Hellas Verona
Foto Hellas Verona

Sarà una partita in cui bisognerà dimostrare carattere, forza e determinazione. Allo stadio Bentegodi, domani sera alle ore 18.30 (apertura cancelli alle 16.30) arriva la Cremonese, formazione penultima in classifica, diretta concorrente dell’Hellas per la lotta salvezza. Nonostante i risultati deludenti finora per entrambe le squadre, gli ospiti giocheranno nel ricordo di Gianluca Vialli indossando una maglia celebrativa con la foto dell’ex campione della nazionale, della Samp, della Juve e del Chelsea.

La maglia celebrativa che indosserà domani la Cremonese.

Vialli, infatti, era nato proprio a Cremona e nel club arancio-grigio aveva mosso i suoi primi passi da professionista. Motivo in più per la formazione allenata da Massimiliano Alvini per gettare il cuore oltre l’ostacolo.

I gialloblu di Zaffaroni, d’altro canto, arrivano da un buon pareggio ottenuto a Torino dopo la sosta per il Mondiale e, soprattutto, dopo ben dieci sconfitte consecutive. Un punto di partenza è stato definito Milan Djuric, attaccante dell’Hellas a segno domenica scorsa. Ora il Verona è chiamato a una vera e propria prova della verità: dovrà cercare di confermare le buone sensazioni che ha dato contro il Toro dell’ex Juric e portare a casa i tre punti contro una Cremonese, avanti solo di un punto, che, come detto, giocherà con “un uomo in più”.

A proposito di Gianluca Vialli, mister Zaffaroni ieri in conferenza stampa ha iniziato proprio con un pensiero rivolto all’ex attaccante: «Vorrei ricordarlo a nome mio e della squadra: un grande campione, sia dentro che fuori dal campo. Siamo vicini alla sua famiglia».

Il mister poi ha parlato della partita di domani: «Per quanto riguarda la partita di lunedì credo che vada caricata nel modo giusto, perché l’eccessiva tensione potrebbe provocare solo l’effetto contrario. Senza dubbio è una partita importante per noi: siamo consci dell’importanza di questa gara, ma come lo siamo anche di tutte le prossime ventidue che dobbiamo ancora disputare. Sarà un match da vivere con la giusta tensione e il giusto atteggiamento: dovremo dare tutto dal primo fino all’ultimo minuto senza mai risparmiarci, mantenendo grande attenzione, concentrazione ed equilibrio. Le partite sono fatte di tanti momenti diversi, dovremo essere bravi a saperli leggere e ad avere la capacità di saper colpire nel momento giusto».

Rivedi la conferenza stampa di ieri

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM