Football, i Redskins Verona ripartono con l’under

I Redskins Verona ripartono con l’Under e lo fanno con ottimismo e la voglia di respirare nuovamente “aria di casa”. La parola d'ordine, però, è "sicurezza".

redskins verona ripartenza

I Redskins Verona ripartono con l’Under e lo fanno con ottimismo e la voglia di respirare nuovamente “aria di casa”. Giovedì 28 maggio è stata inaugurata la stagione Under al Campo di allenamento di via Bisenzio a Verona. Un primo incontro teorico più che pratico, dove la parola d’ordine “sicurezza” è stata messa al centro di tutto.

Presenti al campo, con rispetto delle norme anti-assembramento, il presidente, tre coach a rappresentanza dell’intero staff, gli atleti Under e in diretta streaming, da casa, i genitori dei tesserati. A far da padrone nella prima parte dell’incontro infatti, il fondamentale intervento del medico designato ad illustrare l’intero protocollo per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS CoV-2 nella “tribù” e nella collettività.

Nella seconda parte dell’incontro invece, informazioni pratiche su come verrà svolta questa prima fase di allenamento e il nuovo regolamento che ogni tesserato avrà l’obbligo di rispettare e attuare. Quindi, la partenza agonistica, prima del saluto finale.

Il “Progetto ripartenza”

Il presidente Moreno Fabbrica spiega la lunga serie di iniziative attuate, che hanno dato il via al “Progetto ripartenza”, in costante e proficuo confronto con Fidaf e le Istituzioni Scaligere.

«Il difficile periodo di ferma non ci ha fatto smettere di pensare alla nostra squadra e al momento in cui sarebbe stato possibile rivederci in campo. Preso atto delle disposizioni istituzionali ci siamo attrezzati per poter ritornare alla pratica sportiva nella piena osservanza delle regole e del protocollo di salvaguardia della salute comune» spiega il presidente.

«La parola d’ordine che ci ha ispirati è “sicurezza” dal momento in cui si entra a quando si lascia il campo, con l’uso di presidi igienico-sanitari certificati, la preparazione dei tecnici preposti, la riorganizzazione degli spazi di attività, l’adozione di tutte le misure di controllo e prevenzione che si devono attuare e che abbiamo addirittura voluto estendere».

Un piano creato e coordinato nei minimi dettagli che ha coinvolto lo staff medico e il coaching staff, con il fondamentale contributo dello staff tecnico operativo e l’ufficio stampa per la stesura e la divulgazione dei protocolli e dei regolamenti in vigore. Un progetto in cui la società crede fortemente e che è a disposizione di tutti sul sito ufficiale.

Un percorso

«Prima dell’incontro del 28 maggio – spiega Fabbrica –, con alcuni tesserati Under e con le loro famiglie abbiamo intrapreso un percorso fatto di riflessioni, confronti e consigli in vista di questa ripartenza. Abbiamo ascoltato. Perché oggi più che mai al centro delle nostre attenzioni ci deve sempre essere la persona. Sulla base dei feedback ricevuti, ci siamo mossi con una serie di comunicazioni ufficiali  e la possibilità di assistere da casa alla riunione. L’iniziativa è stata ben accolta e abbiamo avuto un folto pubblico in streaming da casa. Ai ragazzi presenti al campo, abbiamo inoltre consegnato una brochure da portare a casa. Li abbiamo invitati a leggerla con i propri genitori, rendendoci poi disponibili  per rispondere ad ogni eventuale dubbio».

Ritorno al football a piccoli passi

In questa delicata fase di ripartenza dove la priorità è il rispetto dei regolamenti e dei protocolli, il Coaching Staff dei Redskins Verona ha programmato un ritorno in campo seguendo differenti step di pratica sportiva.

Al via quindi con la “Fase 1: l’attività di preparazione atletica”, che esclude per il momento ogni contatto fisico e l’ausilio di attrezzature.

Il Presidente Fabbrica aggiunge: «Ci rendiamo perfettamente conto che uno sport di contatto come il nostro avrà bisogno di altro tempo per ripartire a 360 gradi, ma quello che non si deve assolutamente dimenticare è come si diventa un giocatore di football americano. Non si entra in campo con casco e spalliera pronti a lanciare un pallone e a riceverlo. Nessun line man si posiziona sapendo già come muovere il suo primo passo. Ricordiamoci poi che parliamo di Under e quindi di giovani atleti che spesso arrivano da altri sport o dalla più pigra inattività. Ogni inizio di stagione comincia con le basi di preparazione atletica propedeutica al gioco del football americano. Paradossalmente, questa situazione ci ha dato modo di pensare e mettere in atto nuove vie di allenamento. Ripartenza sì, ma con nuove modalità e agonisticamente molto accattivanti»

Rispetto della distanza di sicurezza

Come procedere rispettando tutte disposizioni istituzionali, federali e comunali? Con un campo di gioco organizzato attraverso una suddivisione in zone di allenamento individuali che garantiscono il massimo rispetto della distanza di sicurezza interpersonale. Con un sistema di preparazione atletica per certi versi sperimentale, scaturita da questi lunghi mesi di stop fisico ma non formativo. Sotto questo aspetto il Coaching Staff ha basato il suo operato e grazie alle web conference, ai webinar di Fidaf e allo studio individuale di ogni Coach e Assistant, gli Under dei Redskins Verona non avranno il tempo di sentire la mancanza delle attrezzature.