Esordio in campionato per VetroCar Css contro Ancona

È tutto pronto per l'esordio in campionato. La VetroCar Css Verona si appresta ad affrontare alle Piscine Monte Bianco il Vela Nuoto Ancona per il primo turno della A1 femminile.

VetroCar Css Verona 2021-22
VetroCar Css Verona 2021-22

Sabato 23 ottobre VetroCar Css-Ancona

Domani in acqua a Verona Vetrocar Css e Ancona. La stagione è iniziata già un mese fa con il preliminare di Coppa Italia, nel quale la squadra di Paolo Zizza ha staccato il biglietto per la final six.

Stavolta la posta in palio sono i tre punti e c’è attesa per vedere da vicino nella prima uscita casalinga la creatura del tecnico campano. Nell’unico precedente in A1 tra le due formazioni, stagione 2019/20, Verona prevalse per 10-3 sulle marchigiane nella vasca di casa.

Si comincia alle 19.30 domani, sabato 23 ottobre, alle Piscine Monte Bianco di Verona. Ingresso gratuito con registrazione. La partita sarà visibile su Tele Radio Adige, canale 640 del digitale terrestre.

LEGGI ANCHE: Pallanuoto: presentata la VetroCar Css Verona per la stagione 2021-2022

Alla vigilia a parlare è Massimo Dell’Acqua, presidente del club, che traccia il sentiero per questa stagione.

Primo appuntamento stagionale alle Monte Bianco: quali sono gli auspici della dirigenza? 

«Innanzitutto una prestazione degna dello sforzo fatto per mettere in piedi una squadra di questa entità dopo il periodo che abbiamo passato. Poi però ci piacerebbe anche vedere tanta gente sulle gradinate».

Torna il pubblico, pur con le note restrizioni. Cosa significa per il club? 

«È un primo passo verso la normalità. Le restrizioni ci sono ancora e purtroppo si è generato nell’opinione pubblica il pensiero che la piscina non è un ambiente così esente da rischi. Qualcuno le frequenta ancora poco volentieri, speriamo che lo sport ci aiuti a far tornare la gente». 

Giocatrici nuove e un allenatore al primo campionato dall’inizio con Verona: cosa vi aspettate? 

«Quello che ho chiesto alla squadra è di mostrare un piglio diverso da quello dell’ultima stagione. Abbiamo tre esempi davanti a noi: Catania, Roma e Padova, al di là del peso tecnico, mettono in acqua gruppi consolidati che quando c’è da combattere lo fanno da squadra. Forse nel passato campionato non siamo stati in grado di creare questo e spero che ciò arrivi quest’anno. Non ci aspettiamo di vincere il campionato, bensì di batterci con chi ci precede senza perdere con distacchi allarmanti».

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM