Dal Regno Unito la fede per l’Hellas: Tim Parks

Vent’anni fa ha scritto “Questa pazza fede”, raccontando l’Italia e l’Hellas Verona con gli occhi di un inglese cresciuto a Londra. Le parole di Tim Parks.

Tim Parks, Hellas Verona
Tim Parks. Foto Hellas Verona

Un ragazzo di Manchester cresciuto a Londra, neppure trentenne, si trasferisce a Verona per lavoro. Fa il giornalista, lo scrittore, il professore universitario di Traduzione letteraria. Dopo qualche tempo, per curiosità e passione per il calcio, decide di andare a vedere allo stadio la squadra della città che sta diventando casa sua. E il resto è storia.

La passione per l’Hellas, i suoi colori e soprattutto la sua gente permea per sempre l’animo di Tim Parks, che a lungo diventerà uno spettatore fisso del Bentegodi, fino al 2000, quando decide che è arrivato il momento di fare una cosa mai fatta prima in Italia: seguire, rigorosamente con i tifosi, tutte le trentasei (spareggio compreso) partite del Verona in quella Serie A. Un lungo viaggio su e giù per lo Stivale, con i gol, le vittorie e le sconfitte che si mescolano alla vita di tutti i giorni, con Verona e i veronesi che sono i veri protagonisti della storia, ancora più delle sorti della squadra.

LEGGI ANCHE: Meloni a Veronafiere, elogio al Made in Italy

Questa pazza fede” è un libro unico su una stagione unica, conclusa con lo storico doppio spareggio vinto con la Reggina grazie ai gol di Laursen all’andata e Cossato al ritorno, che ha affascinato centinaia di migliaia di lettori tra Regno Unito, Irlanda, Stati Uniti, Germania e non solo, rendendo Tim Parks una delle figure che più hanno contribuito all’affermazione dell’Hellas Verona nella cultura popolare che va ben oltre l’Italia. Queste le sue parole a Hellas Verona Channel.

LEGGI ANCHE: Autovelox a Verona: ecco dove sono questa settimana

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM