Coppa Italia, Hellas eliminato dal Cagliari

Finisce il sogno dell'Hellas Verona in Coppa Italia, battuto per 2-1 alla "Sardegna Arena" dal Cagliari. «Sono dispiaciuto per via del fatto che oggi non abbiamo passato il turno. Tuttavia abbiamo disputato una grandissima partita, non meritando affatto la sconfitta» afferma il tecnico Juric.

Finisce il sogno dell’Hellas Verona in Coppa Italia, battuto per 2-1 alla “Sardegna Arena” dal Cagliari. Nella gara ad eliminazione diretta del quarto turno di Coppa Italia gli uomini di Juric subiscono il primo gol al 30′ pt, riuscendo a pareggiare solo al 29′ st con gol di Colley. Sembra tutto fatto per i supplementari ma al 48′ arriva la beffa con il gol dei padroni di casa di Sottil che porta i suoi compagni agli ottavi di finale, dove affronteranno l’Atalanta.

Sconfitta immeritata per il tecnico gialloblù, che ha molto rammarico per il mancato raggiungimento degli ottavi. «Non c’è stata partita, abbiamo dominato e creato decine di palle gol: la sconfitta è arrivata solo per una disattenzione nel finale. Nel secondo tempo la nostra partita è stata di un livello superiore, sebbene anche nella prima frazione avremmo meritato molto di più. Sono dispiaciuto perché non siamo andati a punti contro il Sassuolo e per via del fatto che oggi non abbiamo passato il turno. Tuttavia, in entrambe le occasioni, abbiamo disputato due grandissime partite, non meritando affatto la sconfitta».

«Oggi hanno giocato dall’inizio ben sei ragazzi nati negli anni 2000 e hanno fatto molto bene: questo è un segnale di crescita importante, sia per loro che per la squadra. Per quanto io possa essere dispiaciuto, torneremo a lavorare duro già domani per dare il massimo anche a Bergamo» conclude.

La partita

Partita vivace e su buoni ritmi, con l’undici titolare più giovane dell’era Setti (sei giocatori nati dall’1 gennaio 2000 in poi) che si comporta con disinvoltura e fa buona circolazione di palla. Al 30’ pt il vantaggio del Cagliari su palla persa dai gialloblù in attacco con Sottil che serve al centro area Cerri, che porta in vantaggio i padroni di casa.

Ad inizio ripresa entrano Di Carmine, Ceccherini e Dimarco per Çetin, Dawidowicz e Amione. Il Verona spinge e trova il gol al 17′ st, che viene però annullato per fallo di Salcedo. Dodici minuti più tardi arriva il pareggio, su assist sotto porta di Salcedo il tap-in di Colley. Nel recupero cross di Dimarco dalla destra e per un soffio Salcedo, Di Carmine e Colley non trovano il tap-in vincente. Al 93’ la beffa in mischia di Sottil per il 2-1 definitivo per il Cagliari. Passa il Cagliari che tra il 13 e 20 gennaio 2021 affronterà l’Atalanta a Bergamo.

Sempre l’Atalanta prossima avversaria dell’Hellas in campionato per la nona giornata, in programma sabato 28 novembre alle 20.45 a Bergamo.

Tabellini

CAGLIARI-HELLAS VERONA 2-1
Marcatori: 30′ pt Cerri (1-0), 29′ st Colley (1-1), 48′ st Sottil (2-1)

CAGLIARI (4-2-3-1): Vicario; Zappa, Walukiewicz, Carboni, Pisacane (dal 25′ st Tripaldelli); Oliva (dal 36′ st Ounas), Rog; Tramoni (20′ st Nandez), Joao Pedro, Sottil; Cerri (dal 25′ st Pavoletti)
A disposizione: Aresti, Cragno, Marin, Caligara, Gaston Pereiro, Faragò, Boccia, Cusamano
All.: Eusebio Di Francesco

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Pandur; Cetin (1′ st Di Carmine), Dawidowicz (1′ st Ceccherini), Amione (1′ st Dimarco); Faraoni (dal 25′ st Tameze), Danzi, Veloso, Udogie; Bertini (dal 30′ st Baràk), Colley; Salcedo
A disposizione: Silvestri, Berardi, Ilic, Terracciano, Cancellieri, Zaccagni, Ilie
All: Ivan Jurić

Arbitro: Alessandro Prontera (Sez. AIA di Bologna)
Assistenti: Robert Avalos (Sez. AIA di Legnano), Pietro Dei Giudici (Sez. AIA di Latina)

NOTE. Ammonizioni: Danzi, Amione, Dawidowicz, Joao Pedro