Colpo di mercato Tezenis: arriva Selden Jr, 127 presenze in Nba

Dopo le conferme di Xavier Johnson e Karvel Anderson, il roster della Scaligera Basket si arricchisce di un terzo americano: Wayne Selden Jr, uscito dalla University of Kansas e con alle spalle esperienza in Nba, Israele e Turchia.

Wayne Selden Jr
Wayne Selden Jr ai tempi dei Memphis Grizzlies

Ufficiale: la Tezenis firma Wayne Anthony Selden Jr

La Tezenis Scaligera Basket Verona comunica di aver sottoscritto un contratto con l’atleta statunitense Wayne Anthony Selden Jr. Esterno in grado di ricoprire sia lo spot di ala piccola che di guardia, è nato a Boston il 30 settembre 1994 e nell’ultima stagione ha giocato 3 partite in NBA con i New York Knicks (3 partite, 1.7 punti di media) prima di trasferirsi, a gennaio, all’HDI Sigorta Afyon Belediyespor in Turchia (7 partite, 19.4 punti, 4 rimbalzi e 2.4 assist) e in aprile all’Ironi Hai Motors Nes-Ziona in Israele (4 partite, 14.3 punti di media, 2.4 assist).

Alle spalle ha 127 presenze in Nba, mentre nel 2020-21 ha vinto la Fiba Europe Cup con l’Ironi Nes Ziona aggiudicandosi anche il titolo di MVP della Final Four.

LEGGI LE ULTIME NOTIZIE DI SPORT

Wayne Anthony Selden Jr: «Sono molto contento di arrivare in Italia e pronto per iniziare a lavorare. Farò tutto il possibile per aiutare la squadra a vincere più partite possibili, continuando a costruire una mentalità vincente, come la squadra ha fatto durante la scorsa stagione». 

Eugenio Agostinelli (Direttore sportivo): «Siamo contenti di accogliere Wayne a Verona. È stato uno dei giocatori su cui ci siamo concentrati fin dal primo giorno e le sue qualità hanno messo d’accordo tutti fin da subito. Un giocatore dal grande talento offensivo, con un background importante, che potrà darci punti e imprevedibilità. Questa operazione dà risalto all’importanza che ha la piazza di Verona: la storia del club e la serietà della società sono state messe davanti al fatto di essere una formazione neopromossa». 

LEGGI ANCHE: Novità in casa Scaligera: Frosini diventa General Manager e Agostinelli DS

Alessandro Ramagli (allenatore): «Inauguriamo le firme dei giocatori stranieri, che vanno al di là delle conferme di Xavier e Karvel, con il contratto sottoscritto con Selden. Esterno di taglia, esattamente il profilo di giocatore che stavamo cercando; un atleta che è stato nel nostro mirino fin dall’inizio della campagna acquisti ma, per una serie di motivazioni, non è stato possibile agganciare a livello di firma troppo rapidamente».

LEGGI ANCHE: Scaligera, ufficiale il rinnovo di Rosselli

Continua il coach: «È un’operazione di qualità perché aggiungiamo un esterno di taglia in grado di giocare da 3 ma con skills per ricoprire tutte le posizioni da esterno, soprattutto da guardia. Giocatore che ha già conosciuto l’Europa in due esperienze, prima in Israele dove è stato protagonista della vittoria in Europe Cup e nella scorsa stagione giocando prima in Turchia e successivamente nella stessa squadra in Israele. Crediamo possa darci un contributo importante per quelle che sono le sue attitudini, in attacco e in difesa, e che possa rappresentare un ulteriore trampolino di lancio nel mercato Europeo per lui; per noi sarà un giocatore di affidamento, perché è quello di cui abbiamo bisogno per affrontare una stagione difficile come quella a cui stiamo andando incontro».

LEGGI ANCHE: La Verona del basket torna grande

La scheda

Alto 196 cm, Selden è uscito dalla prestigiosa University of Kansas al termine della stagione 2015-2016, chiusa con 38 gare e una media realizzativa che sfiora i 14 punti per gara. Viene aggregato ai Memphis Grizzlies per la preseason successiva prima di firmare in G-League con gli Iowa Energy (35 partite, 18 punti, 5 rimbalzi e 3 assist di media); in marzo torna nuovamente in NBA prima con i New Orleans Pelicans (3 partite, 5 punti di media) e successivamente ai Grizzlies (17 partite, 4.6 punti di media).

Con la stessa squadra rimane nella stagione 2018-2019 quando colleziona 32 partite con 5.4 punti di media. Nel gennaio 2019 passa ai Bulls, dove completa la stagione giocando 43 partite (8 punti, 3 rimbalzi di media). Nel campionato 2019-2020 gioca per la prima volta fuori dagli Stati Uniti firmando per lo Shandong Golden Star in Cina, mentre nel mese di gennaio torna in patria, in G-League, con i South Bay Lakers. Nel 2020-2021 gioca 25 partite con l’Ironi Hai Motors Nes-Ziona, formazione israeliana, vincendo il titolo nazionale (25 partite, 13.6 punti, 3.3 rimbalzi, 2.2 assist) e la Fiba Europe Cup (7 partite, 14.4 punti, 2.4 rimbalzi, 2.1 assist). In quest’ultima competizione conquista anche il titolo di MVP della Final Four. 

LEGGI ANCHE: Montorio: trovato un corpo senza vita e un cane poco lontano

Nell’ultima stagione, iniziata con la Summer League con i New York Knicks, gioca 3 partite in NBA sempre con i Knicks. In gennaio si sposta in Turchia con il Sigorta Afyon Beledidyespor, esperienza chiusa con 7 partite (19.4 partite, 4 rimbalzi, 2.4 assist) prima di concludere la stagione, ancora in Israele, tornando al Nes-Ziona (4 partite, 14.3 punti, 3.5 rimbalzi, 3 assist).

Nel 2015 ha vestito la maglia della selezione USA vincendo la medaglia d’oro alle Universiadi.

LEGGI ANCHE: I controlli della velocità a Verona dal 15 al 21 agosto

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv